Intel o AMD? Quale Processore è il Migliore?

Domanda: Qual è il processore migliore: Intel o AMD? Il motivo per cui mi chiedo ciò è che il mio computer portatile ha ormai circa 6 anni ed è il momento, per me, di acquistarne uno nuovo. Detto questo, non riesco a trovare la risposta definitiva su quale processore dovrei puntare per il mio prossimo computer portatile. AMD sembra avere processori più economici, mentre i processori Intel sono di solito sempre molto più costosi. Riesci a far luce su quale sia il processore migliore? ”

Risposta: Dipende da cosa vuoi fare con il tuo computer portatile o PC, comprese le restrizioni che puoi avere. Ad esempio, puoi avere un budget sul quale devi attenerti, o può darsi che tu sia alla ricerca di un particolare formato (ad esempio un computer portatile ultra sottile, a fronte di un portatile di grandezza ‘normale’). È necessario considerare tutto questo quando si confrontano i processori.

Detto questo: la risposta a questa domanda non è affatto definitiva, ma sicuramente ti darà una vaga idea per quando si tratta di capire quale processore sia “migliore”. Cercherò di rispondere alla domanda oggettivamente con i punti più importanti da considerare.

Ora, cerchiamo di scavare sui punti della faccenda un po’più da vicino.

Processori: GHz, TDP, e dissipazione termica

In termini di laptop o netbook, è molto probabile che tu possa desiderare un processore con i più alti GHz (gigahertz), con il più alto numero di core (o thread) possibile, con il più basso TDP (Thermal Design Point) possibile. Tutto ciò ha a che fare con la dissipazione del calore, e ti spiegherò questo un po’ più nel dettaglio.

Per iniziare: Il Gigahertz (GHz) è la frequenza di clock alla quale il processore opera. Il GHz ti dà un’idea di massima sulla “velocità” alla quale il processore funziona, ma di per sé non è una buona indicazione per quanto riguarda le prestazioni del processore.

Il Thermal Design Point (TDP) è un termine usato per descrivere quanta energia viene consumata dal processore, che è anche direttamente correlata alla quantità di calore sviluppata dal processore. Più basso è il TDP, meno calore verrà prodotto, il che a sua volta rende il computer portatile, netbook o PC molto più durevole. Il TDP è un problema meno significativo sui PC fissi (rispetto ai laptop), in quanto i PC sono significativamente più grandi dei computer portatili e possono dissipare il calore molto più velocemente.

Tenendo questo in mente, passiamo al punto successivo.

Hyper Threading vs multi-core

Agli albori del computing, i processori avevano core singoli. Puoi pensare al core come al cervello di un computer; un singolo core equivale a dire che il computer può calcolare solo una cosa alla volta, il che significa anche che ci vuole più tempo per completare un lavoro.

Nel 2002, Intel ha introdotto Hyper Threading sui suoi processori di fascia alta, che ha permesso al processore di avviare più di un compito alla volta. Ciò ha reso il processore più efficiente e veloce. Hyper Threading inizia essenzialmente un altro compito, mentre il thread precedente è in attesa di qualcosa da completare. Effettivamente ciò fa in modo che il processore “più occupato”, piuttosto di farlo rimanere al minimo. È da sottolineare che Hyper Threading è prerogativa di Intel e non viene offerto da AMD.

Nel 2005, sia Intel che AMD hanno introdotto i primi processori multi-core. Un processore multi-core ha effettivamente 2 o più processori su un unico chip. In termini computazionali, un processore multi-core è più potente di uno con Hyper Threading, perché ciascun core è un processore logico autonomo, mentre Hyper Threading è direttamente legato al core. Tecnicamente parlando, IBM è stata la prima azienda a produrre un processore multi-core con il suo “Power 4“, che è stato rilasciato nel 2001.

Tornando ad oggi, Intel offre processori multi-core con Hyper Threading su CPU di fascia sia alta che bassa, mentre AMD offre ancora solamente processori con più core (e senza Hyper Threading). In linea generale, se dovessi scegliere tra più core o più thread, più core sarebbero una migliore scelta anche se di solito consumano di più.

Tenendo questo a mente, passiamo al punto successivo.

Dual Core vs Quad Core: Esempi

Ora, consideriamo alcuni esempi di processori.

Un dual core con 2 thread per core equivarrà a 4 CPU logiche sul Task Manager di Windows. Ciò significa che sarà possibile eseguire (approssimativamente) 4 attività contemporaneamente.

Un processore quad core ha 4 core ed è in grado di eseguire 4 task contemporaneamente. Ogni core è indipendente l’uno dall’altro. In generale, un processore quad core con la stessa frequenza (GHz) sorpasserà un processore dual core con 2 core.

Una CPU dual core operante a 3,4 GHz molto probabilmente sarà più performante di una CPU quad core operante a 1,7 GHz, perché la frequenza di clock dual core è più alta, il che significa che si potrà ottenere di più in meno tempo (anche se ci sono meno core).

Nota: se vuoi sapere esattamente quale modello di processore possiedi, è possibile scaricare un programma chiamato CPUz.

Quale processore è meglio: Intel o AMD?

Quindi, quale processore è “migliore?” Questa domanda tende ad attirare risposte soggettive, dato che la maggior parte delle persone che rispondono alla domanda (forum online, per esempio) non prendono in considerazione quello che ho già descritto sopra. Se si desidera l’assoluto “meglio del meglio”, in termini di prestazioni pure, allora si avrà semplicemente bisogno di guardare i punteggi grezzi delle CPU, descritti nella sezione successiva.

Per tutti gli scopi e le intenzione, e sulla base della storia del processore, la risposta alla domanda è la seguente:

In generale: Intel ha di solito un vantaggio su AMD perché produce e rilascia processori per i consumatori più veloci di quelli AMD: TDP inferiori (chip più efficienti), chipset più veloci per il processore sulla scheda madre (che può eseguire operazioni di ingresso e uscita molto più rapidamente), più cache del processore (che può eseguire operazioni ripetitive più rapidamente), e di solito sono migliori nell’overclock (che è anche legato al TDP).

Detto questo, tutto questo si riflette anche nella fascia di prezzo di Intel rispetto a quella di AMD. Se attendi un po’, AMD tende a rilasciare i processori che vanno alla stessa velocità di Intel un po’ più tardi nel corso dell’anno, ma tendono ad essere un po ‘più assetati di elettricità.

Il punto chiave è che la parola “migliore” di solito significa “migliore per il momento.” Questo è particolarmente vero per quanto riguarda l’efficienza, dato che i processori e le tecnologie vanno sempre migliorando. Ad esempio: l’efficienza del processore è particolarmente importante nei piccoli dispositivi come i computer portatili, i netbook e i tablet, perché un processore a basso TDP consumerà meno energia, consentendo di prolungare la durata della batteria.

CPU Benchmark: confronto tra CPU prime Scores

In termini di numeri grezzi, è possibile confrontare i processori (relativamente parlando) usando CPU benchmarks, tenendo a mente il tuo budget, il fattore di forma e sull’utilizzo che si prevede di fare del dispositivo – che si tratti di un computer portatile, netbook o PC.

Uno dei miei siti preferiti per questo compito è cpubenchmark.net. Ti dà il punteggio grezzo di ciascun processore, in modo da poter vedere quale funziona “meglio” secondo le specifiche che si adattano ai tuoi criteri.

Basta visitare la pagina e poi fare una ricerca per il modello del processore che stai guardando e ti darà i GHz, il TDP, i core, i thread, e un punteggio grezzo di benchmark. È inoltre possibile utilizzare la loro lista di CPU per cercare e confrontare processori.

Per Saperne Di Più:
Assemblare PC Gaming con 500

1 Comment

  • Vincenzo 17 May 2016 Reply

    Onestamente sarà anche perchè amo AMD….ma comunque per overclock e prezzo….cioè sono due aspetti importanti e li ha AMD 😀

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

EmailEmail