Miglior Router WIFI 2017

Oggigiorno i router wireless sono ovunque. Praticamente ogni casa, appartamento e impresa ne ha uno, a volte addirittura i furgoni trasandati parcheggiati lungo il fiume. Un router wireless efficiente vi permette di connettere facilmente il vostro computer a un servizio Internet a banda larga in modo che possiate condividere file e streaming tra dispositivi mobili/Wi-Fi.

Anche se potreste optare per un router via cavo, vi consigliamo un modello wireless in modo che possiate evitare di cablare cavi Ethernet in giro per casa, a meno che non siate assolutamente costretti a farlo; inoltre, un router wireless è il modo migliore per accedere a Internet utilizzando il vostro smartphone o tablet. E se doveste scoprire di aver assolutamente bisogno di una connessione via cavo, il router avrà uno switch incorporato per poter gestire la cosa.

Avete bisogno di un router?

I router non sono una cosa assolutamente necessaria se preferite usare una connessione diretta in cui un cavo Ethernet viene collegato direttamente al vostro computer, ma dal momento che la maggior parte dei dispositivi mobili è priva di una porta dedicata Ethernet, scegliere una rete wireless resta l’unica soluzione per utilizzare una connessione Internet con uno smartphone o un tablet.

I router, inoltre, vi permettono di condividere media, fare streaming di musica e video, e connettere tutti i dispositivi della vostra casa senza interruzioni — sia che vogliate inviare la musica in streaming al vostro impianto audio o che vogliate semplicemente utilizzare una connessione Internet nell’altro angolo della stanza. Una sola scrivania probabilmente non avrebbe bisogno di un router wireless, ma in una casa piena di dispositivi si rivela essere spesso un’esigenza concreta.

Scegliere gli standard di rete

Ora parliamo delle funzionalità che dovreste cercare in un router wireless. Esattamente come succede per gli smartphone, i produttori di router creano costantemente standard wireless nuovi e più potenti (più precisamente gli standard IEEE) man mano che la tecnologia diventa più avanzata. Questo è il motivo per cui abbiamo standard come 802.11g, 802.11n, e 802.11ac: non si tratta semplicemente di numeri casuali, sono le descrizioni delle capacità dei router. Molto probabilmente un tradizionale utente che vive da solo avrà bisogno di un diverso tipo di router rispetto al giocatore accanito o all’appassionato di media.

Lo standard più recente è l’802.11ac, che potrete trovare in tutti i router più nuovi. Ciò significa che il router può supportare velocità anche di Gigabit, quindi è molto più veloce rispetto al precedente limite di 600Mbps. Come per gli standard precedenti, “ac” è retro-compatibile con i dispositivi creati per standard più vecchi. Man mano che diventa più diffuso, l’802.11ac sta diventando anche più abbordabile e presto sarà quello più comune.

Se state per comprare un nuovo router, cercate prima di tutto lo standard “ac”. Ad ogni modo, sappiate che non potrete usufruire delle massime potenzialità del nuovo standard a meno che i vostri dispositivi lo supportino. Se il vostro smartphone è compatibile solamente con l’802.11n, per esempio, non vedrete alcun incremento della velocità su quel telefono anche se doveste comprare un router 802.11ac. Potrebbe essere che nessuno dei vostri dispositivi supporti l’802.11ac e in questo caso avrebbe più senso comprare un router più vecchio e meno costoso.

Tra i buoni router che supportano lo standard “ac”ci sono l’ASUS Dual-Band AC1750 Wireless Gigabit Router e il Netgear Nighthawk AC 1900 Dual-Band Wifi Gigabit Router, ognuno dei quali offre velocità considerevolmente più veloci nel caso vi sia compatibilità da parte dei dispositivi.

Interpretare le velocità della rete Wi-Fi

Ricordate che dovreste sempre prendere con le pinze le velocità dichiarate dai produttori. Per esempio, molti produttori indicano sulle loro scatole una massima larghezza di banda “teorica”. Vedrete qualsiasi cosa dai 350Mb/sec ai 1900Mb/sec (megabit per secondo), ma raramente potrete vedere un throughput così alto in un ambiente reale, nel quale i muri, le porte, gli elettrodomestici e altre barriere separano il vostro router dai dispositivi che ne fanno uso. Anche un gran numero di altre specifiche e standard influenza le velocità reali dei vari router, quindi considerate le velocità indicate più che altro come una linea guida generale.

Fortunatamente, i router wireless prodotti in conformità con lo standard 802.11ac dovrebbero essere in grado di effettuare streaming in alta definizione di video attraverso una distanza soddisfacente, sempre che non ci siano troppi ostacoli nel percorso tra il router e il dispositivo.

Tutti i router wireless presentano anche Ethernet integrato per connessioni di rete via cavo, ma i router più economici avranno degli switch a solo 100Mb/sec. Non vi pentirete di spendere poco di più per comprare un modello con uno switch a un Gigabit (ossia 1,000Mb/sec).

Quando effettuate l’acquisto, ricordatevi che la velocità di un router determina solamente la velocità della vostra rete domestica. Non renderà la vostra connessione a Internet più veloce a meno che prima fosse limitata dal vostro vecchio router. Al giorno d’oggi è abbastanza improbabile nella maggior parte del mondo. Un tipico router americano su Comcast, per esempio, avrà una larghezza di banda tra i 40 e i 150 Mb/s. Questo non è abbastanza per utilizzare tutta la larghezza di banda che i recenti standard Wi-Fi possono gestire.

Sicurezza dei dati Wireless

Le reti wireless sono tanto economicamente convenienti quanto poco sicure: se non prendete provvedimenti per rendere la vostra rete sicura, praticamente qualsiasi delinquente nelle vicinanze potrà spiare le vostre attività online, sfruttare la vostra connessione a Internet, accedere a tutti i file conservati nei vostri computer, infettare i vostri sistemi con virus e causare ogni sorta di altri problemi.

Qualsiasi router compriate dovrebbe supportare almeno WPA2 (la seconda implementazione del protocollo di accesso protetto Wi-Fi), ma anche i vari dispositivi che inserirete nella vostra rete dovranno supportare il WPA2 affinché questo possa funzionare. Il livello di sicurezza della vostra connessione coinciderà con quello del dispositivo meno sicuro connesso ad essa. WPA è accettabile, anche se non è l’ideale. Non è invece una buona idea affidarsi a WEP, in quanto potrebbe essere facilmente crackato con strumenti che chiunque può scaricare gratuitamente.

Ricordate poi che alcuni router sono progettati apposta per la sicurezza delle aziende o una sicurezza domestica avanzata. Questi dispositivi hanno molte funzionalità aggiuntive, come ad esempio la capacità di aggiungere una crittografia aggiuntiva, monitorare i dispositivi, impedire ad utenti indesiderati di accedere alla vostra rete e sapere chi sta navigando sulla rete.

Di quante bande ho bisogno?

I produttori stanno vendendo router dual-band da anni, ma negli ultimi tempi molti hanno iniziato a produrre anche router tri-band.

Dual-band generalmente significa che il router è equipaggiato con due radio, una che opera sulla banda di frequenza a 2.4GHz e l’altra che funziona sulla banda di frequenza a 5.0GHz. Ciò vi permette di configurare due reti wireless indipendenti, in modo che possiate incrementare le velocità che potrebbero essere raggiunte in una rete wireless affollata spostando alcuni dispositivi sull’altra frequenza.

Tuttavia assicuratevi di leggere le scritte in piccolo. Alcuni router dual-band in realtà hanno solo una radio che può operare o sulla banda a 2.4GHz o su quella a 5.0GHz, ma non su entrambe allo stesso tempo.

I router tri-band prevedono una seconda banda a 5.0GHz. Questa può essere utile se avete molti dispositivi mobili su una rete e avete bisogno di distribuirli su tre diverse bande per ottenere una maggior efficienza e gestione dei dati. I router tri-band sono però rari, perché solo poche persone ne hanno bisogno. Possono essere utili in un dormitorio o in un ufficio, ma non sono necessari in una casa normale.

MU-MIMO

MU-MIMO è una nuova tecnologia Wi-Fi progettata per gestire la larghezza di banda Wi-Fi in modo efficiente, e quindi dovrebbe essere in grado di fornire una velocità di trasferimento dati più rapida a più client connessi per volta. Come accennato in precedenza, ci sono quattro diversi livelli di velocità Wi-Fi e senza MU-MIMO, un router potrebbe trattare ogni dispositivo collegato ad esso in maniera eguale senza badare alla tipologia di dispositivi nella quale rientrerebbe. In tal modo un router potrebbe sprecare parte della propria potenza trasmissiva per un dispositivo che non ha bisogno di molta potenza, sprecando potenzialmente la larghezza di banda offerta dal router.

Con MU-MIMO, vengono inviate trasmissioni multiple simultanee su diversi livelli Wi-Fi a più dispositivi contemporaneamente, permettendo loro di connettersi alla velocità più adatta ad ogni client.

In altre parole, avere una rete MU-MIMO Wi-Fi è come avere più router wireless di diversi livelli Wi-Fi. Ciascuno di questi “router” è dedicato a ciascun livello di dispositivi di rete in modo che più dispositivi possano connettersi contemporaneamente senza rallentarsi l’un l’altro.

Gestione Wireless Smart

Uno dei problemi peggiori che colpisce i router comuni è quello dell’interferenza. Un router non risulta utile se non può darvi segnali wireless accettabili ovunque lo desideriate. Fortunatamente, la maggior parte dei router moderni hanno un paio di trucchi per affrontare questo problema.

La soluzione è usare un processo “smart” che identifica dispositivi o zone morte e concentra su di essi i segnali Wi-Fi in modo che abbiano sempre servizio. Il fantastico D-Link AC3200 Ultra, per esempio, ha una tecnologia SmartBeam per fare esattamente questo. Se in passato avete avuto problemi con i router, fareste bene a ricordarvi di queste soluzioni.

Google ha recentemente introdotto il router OnHub, andando un passo avanti e condensando un’estensiva funzionalità Wi-Fi in un’applicazione per smartphone facile da capire. Anche altri produttori stanno prendendo questa direzione, ma per il momento OnHub è la più facile da capire.

Qualità del servizio

Nonostante il nome, Quality of Service (QoS) non si riferisce alla qualità della vostra connessione Internet; piuttosto è un insieme di meccanismi interni al firmware del router che riserva certe risorse ad applicazioni differenti.

Se utilizzate un servizio VoIP (Voice over Internet Protocol) come Vonage sul telefono, QoS vi permette di configurare il router in modo tale che questo assegni al suo flusso di dati una maggior priorità. In questo modo anche se a casa vostra qualcuno sta scaricando un file molto pesante mentre voi state parlando al telefono, la qualità della vostra chiamata non ne risentirà.

QoS può essere usato anche per ottimizzare le prestazioni della vostra rete per i videogiochi online, lo streaming di video e impieghi simili. QoS non può aumentare la larghezza di banda della vostra rete o velocizzare il vostro accesso a Internet, ma può sfruttare al meglio le risorse online che avete a disposizione.

Collegamenti USB

Dovreste anche fare attenzione alla generazione della porta USB. Molti router presentano sia porte USB 2.0 che USB 3.0. Altri hanno solo un tipo o l’altro. Avere almeno una porta USB 3.0 è una scelta saggia se contate di collegare degli accessori.

Consigli per i migliori Router Wireless:

Router Tri-band:

Questa può essere utile se avete molti dispositivi mobili su una rete e avete bisogno di distribuirli su tre diverse bande per ottenere una maggior efficienza e gestione dei dati.

AC5300:
2167Mbps (5 GHz ) x 2 + 1000 Mbps (2.4 GHz) = 5334 Mbps

Asus RT-AC5300

L’Asus RT-AC5300 è un router wireless unico. Il suo design dal look un po’ strano è dovuto alle sue otto antenne, che forniscono tre reti wireless separate – due delle quali sono quad-stream 4×4 802.11ac. È particolarmente adatto per gli ambienti con un’estrema quantità di traffico wireless e per le persone che desiderano velocità wireless altissime su più dispositivi.

Asus RT-AC5300

L’RT-AC5300 dispone di un processore da 1.4GHz dual-core Broadcom BCM4709C0KFEBG, con 512MB di memoria. Ha tre SoC Broadcom separate, una per ogni canale wireless. In effetti, l’RT-AC5300 contiene due router, anche se condividono la medesima CPU.

Grazie ad un chipset Broadcom performante, l’RT-AC5300 ha il supporto 802.11ac in aggiunta al supporto legacy per gli standard Wi-Fi N/G/B. E, grazie alla sua tecnologia NitroQAM, le due bande 5 GHz a più alta potenza sono in grado di arrivare ad una velocità fino a 2,167Mbps mentre la banda a 2,4 GHz arriva ad un massimo di 1,000Mbps. Si tratta di un’approssimazione verso l’alto, considerando che la maggior parte dei router da 5GHz possono raggiungere solo 1,734Mbps mentre le bande a 2,4 GHz arrivano fino a 600Mbps.

E come per altri router Asus, anche l’RT-AC5300 viene fornito con il software AsusWRT, un sistema operativo per router che offre una grandiosa interfaccia e un sacco di funzioni, dal controllo dei genitori ad un sistema di QoS eccellente e una gestione dello storage esterno. In particolare, c’è un utile strumento chiamato SmartConnect, che determina la posizione di un client e assegna a questi il collegamento wireless più veloce. Con tre reti wireless, questa funzione diventa molto utile.

Netgear Nighthawk X8 R8500

Il Netgear Nighthawk X8 R8500 è il router 802.11ac top gamma tra i prodotti Netgear. Dotato di tre bande Wi-Fi, oltre alle più recenti tecnologie MU-MIMO e quad-stream, è il router AC più veloce che l’azienda abbia mai prodotto fino ad ora.

Nighthawk X8 R8500

Questo prodotto include anche una nuova tecnologia di antenna attiva per consentire una maggiore velocità e una maggiore copertura, Smart Connect per una facile connessione Wi-Fi, e oltre a ciò dispone di sei porte gigabit Ethernet, due delle quali possono essere aggregate in modo da formare un link da 2Gbps.

Il R8500 è, a tutti gli effetti, il router 802.11ac più veloce che si possa avere. Potrà ben supportare sia qualunque ambiente domestico che un ufficio di medie dimensioni. Si contende il primo posto in termini di prestazioni con vari concorrenti tri-band ma nessuno di questi ne esce del tutto vincitore dato che non vi è molto margine di separazione tra questi per quanto riguarda le caratteristiche: l’Asus RT-AC5300 ha maggiori caratteristiche per quanto riguarda il software, ma ha solo quattro porte Ethernet.

Se sei alla ricerca di un router con queste caratteristiche, l’R8500 è sicuramente da prendere in considerazione.

Come sempre, c’è da ricordare che con questi router di fascia alta, ci sono pochi dispositivi in grado di sfruttare appieno le velocità che essi offrono. Di conseguenza si dovrebbe riflettere attentamente su quali sono le proprie necessità per quanto riguarda il Wi-Fi. Se il range Wi-Fi è il problema principale da affrontare allora i mesh-based Router come il Netgear Orbi sono la maniera migliore per connettere tutti.

Verdetto

Il Netgear Nighthawk X8 R8500 non riscrivere il libro delle regole sul Wi-Fi ma offre incredibili prestazioni ad un prezzo ragionevolmente competitivo.

Altra scelta:
D-Link AC5300 Ultra WiFi Router

Dovrei scegliere un router AC5300?

Per molte persone, la notevole spesa di acquisto di più router o di unità ponte in più per un miglior segnale wireless intorno alla propria casa non è qualcosa da prendere in considerazione. Un singolo router 802.11ac ha una larghezza di banda più che sufficiente per controllare le email in cucina o guardare i video di YouTube, e anche l’802.11n è (quasi) sufficiente per un tale uso leggero.

Ci sono davvero troppe alternative che si avvicinano in termini di prestazioni e funzionalità ad un costo che si pone letteralmente alla metà del prezzo.

In particolare, quando si tratta di router tri-band, il D-Link DIR-890L offre performance simili per EUR 220. Oppure, se hai intenzione di orientarti verso qualcosa da appassionati allora il dual-band Netgear R7000 è la scommessa migliore, grazie alle grandi prestazioni complessive e alla compatibilità OpenWRT – inoltre costa solo EUR 165. Infine, c’è l’Asus RT-AC87U. Anche se non ho ancora testato questo router, offre le stesse velocità NitroQAM ma con un design dual-band e 5 porte Ethernet, per circa EUR185.

Ma se desideri eseguire grossi trasferimenti di dati, eseguendo ad esempio un backup di grandezza media da 1TB, non è un’impresa esattamente fattibile, a meno che tu non abbia una piena velocità su 802.11ac. E ciò richiederà un po’ di tempo, impattando sulle prestazioni degli altri client della rete. Con l’RT-AC5300, un client può effettuare un trasferimento di un file di grandi dimensioni su una rete wireless, mentre ogni altro client può godere di piena velocità sulla seconda rete.

AC3200 Router:
1300Mbps (5 GHz ) x 2 + 600 Mbps (2.4 GHz) = 3200 Mbps

ASUS AC3200 Router

L’RT-AC3200 è un router Asus di secondo livello, secondo soltanto al mostruoso RT-AC5300, rivaleggiando con gli altri router AC3200 di R8000 della Netgear e il DIR-890L della D-Link. Simile agli altri, il router ha fatto bene nei test, dimostrando di essere un ottimo prodotto per le case con molte stanze in cui vi è un grosso traffico Wi-Fi, ma un po’ eccessivo per altri tipi di utenza.

ASUS AC3200 Router

Comprendere lo standard AC3200 Wi-Fi

Nello sviluppo del Wi-Fi, la designazione AC3200 corrente è in qualche modo innaturale. Invece di aumentare la velocità di ciascuna banda wireless, Broadcom ha deciso di aggiungere una banda in più per un dual-band ad un chip Wi-Fi esistente per compensare il suo chip 5G Xstream, che alimenta tutti i router AC3200. Detto questo, un router AC3200, per ora, è come un router AC1900, con un access point in più da 5 GHz, tutto integrato in un unico pacchetto.

Per essere precisi, l’Asus RT-AC3200 ha tre access point separati: uno da 2.4 GHz per supportare tutti i client Wi-Fi 802.11n/g/b da 2.4GHz con picco massimo di 600Mbps; e due access point da 5 GHz per supportare i client 802.11ac/n/a da 5 GHz, il cui picco massimo è 1,300Mbps. Ciò significa che, nonostante la larghezza di banda totale di 3,200Mbps in un dato momento, la velocità teorica più alta del router per i singoli client è 1,300Mbps al massimo, che è la stessa di un router AC1900.

Inoltre, l’Asus RT-AC3200 ha un paio di cose che lo fanno risaltare. Ossia un’interfaccia web robusta e divertente da usare, un gran numero di eccellenti funzionalità di monitoraggio di rete, un server VPN integrato e la possibilità di connettersi a più fonti Internet alla volta. Questo significa, che può anche fungere da gateway per un piccolo ufficio.

Facendo gli ultimi confronti, l’Asus RT-AC3200 è quello che ha più da offrire tra i tre. Dire se valga la pena sborsare una tale somma dipende dalle necessità. La maggior parte delle persone potrebbe non aver bisogno di tanta potenza, e non vedrà alcuna differenza rispetto ad un router AC1900 molto più economico, come ad esempio l’Asus RT-AC68U, il Netgear R7000 o il Linksys WRT1900AC.

Detto questo, se ci si può permettere il prezzo, l’RT-AC3200 funzionerà bene. Non ci si deve comunque aspettare che la velocità della rete wireless aumenti drasticamente se si sta già utilizzando un router 802.11ac. Ma se sei uno di quei pochi che possiedono con un sacco – una dozzina o più – client da 5 GHz, o desiderano solo sfruttare le caratteristiche uniche ed utili, l’RT-AC3200 è quello che fa per te e renderà sicuramente la tua vita migliore.

Altra scelta:
Tp-Link Router Gigabit Tri -Band, Wireless AC3200 Router
Netgear Nighthawk X6  AC3200 Mbps WiFi Gigabit Router
D-Link DIR-890L AC3200 Router Wireless

Router Dual-band

AC1900 (il più raccomandato per l’utente di casa)

Asus RT-AC68U Router

http://pcora.org/wp-content/uploads/2016/07/Asus-RT-AC68U.jpg

Questo router rappresenta un eccellente aggiornamento per il già eccellente RT-AC66U che è uscito due anni fa. Il nuovo router dispone di un processore dual-core con velocità da 800 MHz e supporta un nuovo chip Wi-Fi, che offre una velocità fino a 1.3Gbps sulla banda di frequenza da 5 GHz e fino a 600Mbps sulla banda a 2.4 GHz. Inoltre è dotato di un nuovo firmware che aggiunge una serie di nuove funzionalità.

Il più interessante dei componenti è il chipset Broadcom BCM4709, che include la tecnologia proprietaria TurboQAM. Questo chip offre 802.11ac fino a 1.3Gbps, che non è una novità, ma per 802.11n sulla frequenza 2.4GHz, adesso offre fino a 600Mbps (il cui vecchio limite era 450Mbps). Con il TurboQAM, ogni flusso spaziale da 2,4 GHz può arrivare fino a 200Mbps, invece di 150Mbps. Inutile dire che questo chip offre più benefici per il vecchio Wi-Fi da 2.4 GHz che al più recente Wi-Fi da 5GHz, anche se si avrà bisogno di un client wireless TurboQAM compatibile avere dei veri vantaggi. Anche i client attuali e passati vedranno migliori prestazioni, anche se non così significative.

Nel mio test, si è rivelato essere il router Wi-Fi più veloce fino ad oggi, con un margine significativo, per non parlare del fatto che è anche un router divertente da usare. Ha praticamente tutto ciò che si possa desiderare da un router eccellente, sia per gli appartamenti che per le piccole imprese.

Il nuovo Asus RT-AC68U Dual-Band Wireless-AC1900 Gigabit Router segna una nuova pietra miliare in ciò che ci si può aspettare da un router domestico. Oltre a un’ottima copertura Wi-Fi, il router offre un’alta velocità e dispone di potenza sufficiente per funzionare come server principale per il media streaming, la condivisione dei dati e i servizi cloud, anche personali.

Le caratteristiche uniche, come il VPN integrato, il Dual-WAN e gli strumenti di rete avanzati si traducono anche nel fatto che il router potrà essere utilizzato anche come gateway per una piccola impresa.

Netgear D7000 Modem Router

Il Netgear D7000 è un ottimo router della Netgear sotto vari punti di vista, ed è il migliore che Netgear abbia prodotto fino ad oggi per gli utenti domestici.

Netgear D7000

Infatti, offre tanto ad un prezzo basso. È alimentato da un processore dual-core che funziona a 1 GHz, che lo rende il più veloce router 802.11ac prodotto da Netgear piazzandolo tra i più veloci sul mercato. Oltre a ciò, l’D7000 offre anche alcune caratteristiche uniche non disponibili tra i router Netgear per la casa, tra cui un server OpenVPN integrato, il supporto al Broadcom TurboQAM per una più alta velocità Wi-Fi fino a 600Mbps. E quando questo viene accoppiato ad un dispositivo di memorizzazione esterna, il router diventa anche una Time Machine per backup.

Il Netgear D7000 non è solo un router Wi-Fi, ma anche un server NAS quando viene accoppiato ad un disco rigido esterno USB 3.0. È un’altra riprova del successo del chip Broadcom BCM4709 Wi-Fi, il che aiuta a portare una grande esperienza Wi-Fi sia per i nuovi che per i vecchi client Wi-Fi.

Insieme all’Asus RT-AC68U, il Netgear D7000 porta la rete di casa ad un nuovo livello di prestazioni e funzionalità. La scelta dipende da ciò che si desidera fare. Se si desidera il supporto per i backup di Time Machine, il Netgear è sicuramente quello da scegliere, ma l’Asus è dotato di dual-WAN e poche altre caratteristiche uniche che gli altri dispositivi di questo genere non hanno. Per mia scelta personale, la performance chiaramente più veloce è quella di Asus sulla banda da 2.4 GHz la quale vale tutti i soldi spesi!

La versione senza modem: Netgear R7000 Router

TP-Link Archer D9 AC1900 Modem Router

TP-Link Archer D9 AC1900

I CEO di altre marche di dispositivi di rete potrebbero perdere il sonno riguardo ciò che sta facendo TP-Link. Nel giro di pochi anni, questa azienda cinese è spuntata dal nulla per ritagliarsi una fetta di mercato, non solo verso i suoi rivali, ma anche per creare prodotti di qualità sempre più alta con un ottimo valore di design.

La maggior parte dei router 802.11ac di TP-Link che ho provato erano economici senza compromettere in alcun modo la qualità o le prestazioni.

Come ci si potrebbe aspettare da un router di alto livello, l’Archer D9 vanta la maggior parte dei più recenti standard: il Wi-Fi supporta il funzionamento simultaneo delle bande 802.11b/g/n da 2.4GHz e delle bande 802.11a/n/ac da 5GHz, vantando un supporto di quest’ultimo con un picco di throughput teorico di 1,900Mb/s.

C’è un limitato controllo parentale tramite una whitelist di MAC definiti. È presente anche una funzione di controllo della larghezza di banda che consente di limitare la quantità di banda che un particolare indirizzo IP o una particolare porta può utilizzare. Le porte USB consentono l’accesso ai dispositivi di memorizzazione, al media streaming e al supporto di stampa – anche se ci sarà bisogno di scaricare e installare un software di controllo della stampante di TP-Link.

L’Archer D9 combina un modem ADSL2+, e funziona bene sia con connessioni via cavo, che è una caratteristica che non è presente su tutti i router 802.11ac. Vanta inoltre eccellenti prestazioni su entrambe le frequenze 802.11n e 802.11ac, e il software è impressionante, fornendo un insieme di funzionalità in gran parte completa.

Se si necessita di un router ADSL, con prestazioni wireless buone, anche se non spettacolari, si potrebbero trovare la capacità – seppur lente – di archiviazione e condivisione di dispositivi USB o stampanti con altri sistemi intorno alla casa del TP-Link Archer D9 una buona scelta. Esistono alternative più economiche, comunque.

La versione senza modem: TP-LINK Archer C9 Router

Linksys EA7500

Linksys EA7500

Se sei felice del tuo segnale Wi-Fi, ciò potrebbe essere sufficiente. Ma sempre più spesso alla gente questo non basta. Le zone morte della casa sono una frequente frustrazione, e attività come lo streaming 4K e la videoconferenza possono portare la larghezza di banda e l’affidabilità del Wi-Fi al suo punto di rottura.

Linksys spera che venga preso in considerazione il suo EA7500 come una soluzione a questi e altri problemi. Si tratta di un router da 180 eur alimentato da un processore dual-core da 1,4 GHz, che offre fino a 1.9Gbps di larghezza di banda ed è possibile utilizzarlo su più dispositivi. Questo ha sufficiente larghezza di banda per gestire una casa piena di giocatori e persone che desiderano guardare video.

Il Linksys EA7500 indirizza specificamente i suoi segnali ai dispositivi collegati tramite MU-MIMO, o beamforming. Un router normale effettivamente trasmette il segnale in ogni direzione, il che è efficace, ma si traduce in una potenza del segnale ridotta. MU-MIMO invece direziona il segnale verso il dispositivo di destinazione. Si tratta di una feature solida che è presente per adesso solo sui router di fascia più alta del mercato.

Il Router Linksys EA7500 è una scelta eccellente se si desidera portare nella propria casa il Wi-Fi 802.11ac e il MU-MIMO streaming. È nella fascia alta dei prezzi per un router di fascia media AC1900, ma vale tutti i soldi spesi in termini di prestazioni e caratteristiche con questo modello. Ha superato l’Asus RT-AC68U nei test di throughput a distanza ravvicinata e ha tenuto il confronto con i router più costosi nei test di throughput MU-MIMO di PCMag, e offre una console di gestione robusta. Le sue ottime prestazioni e la nuova generazione della tecnologia fanno guadagnare all’EA7500 la scelta dei nostri redattori per i router di fascia media.

No Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

EmailEmail