Office 2016: nuove caratteristiche e prezzi

Microsoft Office 2016 sarà messo in vendita oggi (22 settembre 2015). Ecco cosa c’è di nuovo e cosa affiancherà il nuovo Windows 10, con i punti chiave del cloud e della collaborazione.

Quanto costa Office 2016?

Per quanto riguarda i prezzi, ci sono due opzioni per Office 2016. Il primo per l’acquisto della versione “Home & Studenti”, il costo è di 149 euro mentre per la versione “Home & Business” il costo è di229 euro. Per questa opzione, MS Office sarà installato sul computer, come le precedenti edizioni. Gli unici aggiornamenti saranno quelli inerenti alla sicurezza del programma.

La seconda opzione riguarda l’abbonamento per Office 365. Questo include un canone mensile di 6,99 euro per un Pacchetto Personal (un utente) o $ 9,99 euro un Pacchetto Home, che include da due a cinque utenti. Con Office 365, il software è valido solo se l’utente è iscritto; gli utenti riceveranno automaticamente gli aggiornamenti più recenti, tra cui l’aggiornamento a Office 2016 con le nuove funzioni, quando esso verrà rilasciato. Solo pochi file del programma sono fisicamente installati sul computer, tutto il lavoro di elaborazione sarà fatto on-line.

Posso installare Office 2016 sul mio PC?

Per installare Office 2016 su un PC Windows, i requisiti minimi di sistema operativo sono Windows 7 (con Service Pack 1) o versione successiva. I requisiti hardware non sono troppo esigenti: è richiesto un minimo di un processore da 1 GHz, con 2 GB di RAM e almeno 3GB liberi sul disco rigido. C’è anche una versione per Mac disponibile.

Quali sono le nuove caratteristiche?

La maggior parte dei cambiamenti rilevanti riguardano la collaborazione, come ad esempio lavorare su documenti con altre persone, che spesso viene fatto in un ambiente di lavoro. Ad esempio, due utenti possono lavorare sullo stesso documento Word contemporaneamente e vedere le modifiche immediatamente. È anche molto più facile da organizzare una schermata di videoconferenze con Skype, il che facilita discutere e lavorare sui documenti, senza troppi sforzi.

Queste caratteristiche erano già disponibili per gli utenti di Office 365, ma sono state aggiunte per la prima volta alla versione desktop di Office.

Ci sono anche un paio di modifiche minori all’usabilità. Ad esempio, la nuova casella di ricerca “Tell Me” consente agli utenti di digitare la funzione o l’impostazione desiderata, e quindi il relativo menu pop-up automatico. Questo semplifica la ricerca, in quanto sappiamo che, se un utente decide di trovare una funzione dal menu, esso risulta troppo complicato o mal organizzato.

Infine, ci sono due nuove applicazioni per il sistema desktop a fianco di quelli classici come Word e PowerPoint. Troviamo Sway, uno strumento progettato per facilitare la realizzazione di presentazioni interattive e dei report e Delve che è progettato per tenere traccia, in modo semplice e intuitivo, delle informazioni in più documenti e persino in diverse applicazioni Office.

No Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

EmailEmail