Home / PC Assemblati / DPI e Polling rate del Mouse spiegati: Contano per il gaming?

DPI e Polling rate del Mouse spiegati: Contano per il gaming?

I mouse da gaming vengono pubblicizzati con alti DPI e polling rate. Ma cosa significano davvero queste specifiche, e sono davvero utili i valori più alti?

Queste specifiche sono utili per la maggior parte dei gamers, ecco perchè tendi a vedere questi valori ben in mostra nelle pubblicità e nelle confezioni dei mouse da gioco. Non ti serve alta precisione o il miglior tempo di reazione possibile mentre navighi sul web o lavori su un foglio di calcolo. E non devi nemmeno preoccupartene troppo, a meno che tu non stia giocando a quei giochi in cui un tocco competitivo conta. Comunque, un mouse con una buona precisione può essere importante anche per artisti grafici e designers. Perciò diamo un’occhiata al significato di queste caratteristiche.

mouse da gaming

Le basi dei mouse ottici

C’era un tempo in cui i mouse contenevano una pallina di gomma che rotolava(e si sporcava) quando li muovevi sul mousepad. Il movimento della palla era rilevato da rulli meccanici che traducevano il movimento del mouse in qualcosa che il tuo computer potesse capire. Quei giorni sono finiti, e adesso abbiamo mouse ottici e laser.

mouse da gaming

I moderni mouse ottici contengono una luce – di solito rossa – e una piccola camera. Come muovi il mouse, la luce brilla sulla superficie e la camera cattura centinaia di foto al secondo. Il mouse confronta le immagini e determina la direzione in cui lo stai muovendo. Il mouse poi invia questi dati di movimento al tuo computer come input mouse, ed il computer muove il cursore lungo lo schermo. I mouse laser funzionano in maniera simile, ma usano luci infrarosse anzichè luce visibile.

DPI Spiegati

Dots per Inch (DPI) è la misurazione di quanto il tuo mouse è sensibile. Più alti sono i DPI del mouse, più velocemente si muoverà il cursore sul tuo schermo quando muovi il mouse. Un mouse con impostazioni DPI più alti rileva e reagisce a movimenti più piccoli.

DPI più alti non è necessariamente meglio. Non vuoi che il cursore voli lungo tutto lo schermo quando muovi un minimo il mouse. Dall’altro lato, un impostazione DPI alta aiuta il tuo mouse a reagire a movimenti più piccoli, così puoi puntare in modo più accurato. Per esempio, diciamo che tu stia giocando ad un gioco first person shooter. Quando zoommi con un fucile da cecchino e cerchi di mirare in modo preciso, un mouse con alti DPI può aiutarti a mirare in modo più fluido con piccoli movimenti del mouse. Quando giochi normalente senza lo zoom del fucile da cecchino, questi DPI potrebbero risultare troppo sensibili. Ecco perchè molti mouse da gaming di fascia alta hanno dei tasti per cambiare le impostazioni DPI velocemente mentre giochi.

mouse da gaming

Puoi anche vedere perchè i mouse sensibili sono utili per i designers che devono fare minuscole correzioni nei loro progetti.

DPI è una cosa diversa dalle tipiche impostazioni di sensibilità del mouse, DPI si riferisce alla capacità hardware del mouse, mentre la sensibilità è un’impostazione software. Per esempio, diciamo che tu abbia un mouse economico con bassi DPI ed aumenti la sensibilità. Se cerchi di puntare a piccoli obiettivi, vedrai il cursore saltare via appena lo muovi. L’hardware del mouse non è così sensibile, perciò non rileva i movimenti più piccoli. Il tuo sistema operativo compensa muovendo il tuo cursore più lontano quando rileva un movimento, perciò il movimento non è così fluido.

Un mouse con alti DPI può anche essere accoppiato a basse impostazioni di sensibilità, così il cursore non volera sullo schermo quando lo muovi, ma manterrà un movimento fluido.

I mouse con alti DPI sono più utili se hai un monitor ad alta risoluzione. Se stai giocando un gioco su uno schermo di un portatile a bassa risoluzione, diciamo 1366×768, non hai necessariamente bisogno di alti DPI. Se invece stai giocando su un monitor 4K 3840×2160, DPI più alti ti permettono di viaggiare lungo lo schermo in modo più fluido senza dover trascinare il mouse su tutta la scrivania.

Polling Rate Spiegato

Il polling rate di un mouse indica quanto spesso comunica la sua posizione con il computer. Il polling rate è misurato in Hz. Se un mouse a un polling rate di 125 Hz, comunica la sua posizione al computer 125 volte ogni secondo – o ogni 8 millisecondi. Un rateo di 500Hz significa che comunica la sua posizione ogni 2 millisecondi.

Un polling rate maggiore può ridurre la latenza che si verifica tra il momento in cui muovi il mouse ed il momento in cui il movimento si manifesta sul tuo schermo. Il rovescio della medaglia è che un polling rate maggiore utilizza più risorse CPU, dato che la CPU chiederà la posizione al mouse più spesso.

Un mouse che supporta ufficialmente un polling rate alto, generalmente ti permetterà di modificarlo nel suo pannello di controllo. Alcuni mouse potrebbero avere switch hardware per modificare il polling rate al volo.

È meglio avere DPI e Polling Rate alti?

DPI e Polling Rate sono oggetto di grandi dibattiti. Tutti hanno un’opinione, ed anche alcuni produttori di mouse hanno detto che i DPI sono una questione irrilevante di cui parlare. DPI estremamente alti farebbero volare il cursore lungo lo schermo quando sfiori il mouse. Per questo motivo, alti DPI non sono necessariamente una buona cosa. I DPI ideali dipendono dal gioco che stai giocando, la risoluzione del tuo schermo e da come preferisci usare il tuo mouse.

Un polling rate maggiore può essere utile, ma la differenza tra 500Hz e 1000Hz sarà difficile da notare. Un polling rate maggiore usa anche più CPU, perciò impostare un polling rate troppo alto sarà solo uno spreco di CPU senza benefici. Questo non è necessariamente un problema con l’hardware moderno, ma non c’è ragione per i produttori di vendere un mouse con un polling rate superiore ai 1000Hz.

DPI e polling rate più alti possono essere utili, ma non sono tutto. C’è una buona possibilità che diminuirai i DPI dopo aver comprato un costoso mouse da gioco.

Sicuramente non ti serve il mouse con i DPI più alti e con il più alto polling rate. Queste caratteristiche non sono una semplice misura delle prestazioni come la velocità di una CPU – sono più complicate di così. E ci sono un sacco di altri fattori importanti nella scelta di un mouse da gioco, come la taglia, il peso, il tipo di presa e la posizione dei tasti.

Leggi di più:
Monitor PC da Gaming
Assemblare PC Gaming con 500
Assemblare un PC da Gaming con 300
Migliore Sedia da Gaming

About pcora

Check Also

Miglior Mouse da Gaming 2018: Come Scegliere il Mouse da Gaming Ideale

In realtà non è necessario disporre di un mouse da gaming per giocare su PC. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *