Home / Recensione / Miglior Chromebook Italia 2018: Come scegliere un Chromebook?

Miglior Chromebook Italia 2018: Come scegliere un Chromebook?

I Chromebooks sono personal computer davvero leggeri, in grado di eseguire processi semplici e moderati senza alcun problema.

Per un utente come me, un Chromebook è un computer che soddisfa tutti i requisiti di utilizzo giornaliero e di navigazione da browser.

Ho sorpassato la mia fidata relazione con Windows in favore di Chromebook durante l’estate del 2014. Da allora, mi reputo molto soddisfatto. Nonostante alcune limitazioni, i Chromebook sono infatti ottimi dispositivi, generalmente senza problemi e i loro punti di forza valgono di gran lunga la pena di qualche punto di debolezza.

Quindi la domanda che rimane è, come scegliere il Chromebook adatto alle proprie esigenze?

Quali sono i fattori chiave che bisogna tenere in considerazione per individuare il Chromebook giusto per se sessi?

Lascia che ti semplifichi questo processo.

Prosegui la lettura integrale dell’articolo e otterrai tante risposte, in grado di assisterti durante la fase di acquisto del Chromebook ideale per te.

Do per scontato che se stai leggendo questo articolo, tu sia a conoscenza del concetto di Chromebook e Chrome OS.

Non bisogna confondere i Chromebook con i tradizionali computer basati su Windows o Mac OS. Se non possiedi un’infarinatura generale sull’argomento, questo breve video di 7 minuti di JimsReviewRoom ti fornirà le giuste conoscenze.

In altre parole, potresti essere già un utilizzatore di Chromebook che sta pensando di effettuare un upgrade.

Oppure potresti essere desideroso di ottenere il tuo primo Chromebook in assoluto.

Qualsiasi sia la tua posizione, in questo articolo troverai una mia lista personale dei 7 principali fattori da tenere in considerazione una volta che si è in negozio per comprare un Chromebook per un uso di tipo personale.

Ho classificato questi fattori in ordine di priorità, basandomi sulla mia esperienza come utente di Chromebook quotidiano.

Mi rendo conto che queste priorità potrebbero essere diverse in base alle circostanze di ognuno. Tuttavia, dovrebbero rappresentare una buona base dalla quale partire per trovare il Chromebook giusto in base alle tue esigenze.

Possiamo cominciare.

1 – Prestazioni e Velocità sono di Vitale Importanza (Processore, Cache & RAM Primaria)

A nessuno piace doversi ritrovare con PC lento, scattoso e in generale non all’altezza.

I Chromebook sono dispositivi leggeri e che vanno dritto al punto, ovvero costruiti tenendo la semplicità in primo piano. Sono progettati per eseguire i task velocemente e senza problemi di sorta. Quindi devono essere super reattivi, scattanti e fluidi.

Per quanto mi riguarda, prestazioni scarse non sono accettabili.

Questa è la prima cosa di cui tengo conto in un Chromebook.

Sebbene entrino in gioco diverse variabili, che possono o meno contribuire a migliorare le prestazioni e la velocità di un Chromebook, queste due qualità dipendono principalmente dalla CPU (processore) e dall’ammontare di RAM, entrambi in grado di fare la differenza.

I processori basati su ARM (Exynos, Rockchip, MediTek e Nvidia Tegra ecc.) sono tipicamente “senza ventole” e quindi più silenziosi e meno esosi a livello energetico. Tuttavia, risultano relativamente più lenti se comparati ai processori basati su piattaforme Intel, in termini di prestazioni multitasking (anche se le eccezioni non mancano).

“Sul mio Chromebook preferisco avere processori basati su piattaforme Intel, ma questa rappresenta una mia pura preferenza. La tua può essere relazionata in base al tipo di utilizzo che devi farne.”

Con Intel high-end range, possiamo ora avere Chromebook con processore Intel Core i7, i5 e i3. Questo tipo di dispositivi sono generalmente considerati più veloci in comparazione alle altre tipologie di CPU, quali le linee Core M e Celeron. Gli svantaggi sono ovviamente il prezzo maggiore, una durata della batteria minore e un aumento della rumorosità e del calore emesso dal dispositivo (entro una certa misura).

Attualmente sto utilizzando la versione Core i3 su di un Chromebook Dell 13, e devo dire che per il mio uso quotidiano, l’ ho trovato totalmente reattivo e istantaneo.

Se state cercando un Chromebook per il 2017, vi consiglio di considerare un processore Core i3 o superiore. Anche alcuni processori Core M e Celeron possono essere molto validi e ugualmente accettabili, ma solo a patto che abbiano un buon quantitativo di Cache e RAM, per supportare adeguatamente il processore.

Per quanto riguarda la RAM, ad eccezione di alcuni modelli più recenti con RAM da 8GB o superiore (varianti più costose), la maggior parte dei Chromebook è dotata di RAM da 2 o 4 GB, già preinstallata. Sono più incline alle macchine da 4GB e vorrei vederle come uno standard minimo in futuro. Ho riscontrato che le macchine da 2 GB sono relativamente meno reattive quando si aprono contemporaneamente più schede.

Attualmente sto utilizzando un Chromebook Dell 13 che possiede una RAM da 4GB. Questa è una macchina veloce per me e non mi ha mai deluso in qualità di utente comune, specialmente sul fronte velocità e prestazioni.

Quanto sono importanti velocità e prestazioni?

Se anche per te si trovano in cima alla lista (come nel mio caso), è necessario dedicare un po’ più di tempo e investigare tutte le varie opzioni disponibili prima di effettuarne l’acquisto.

L’ ultima cosa che voglio è che la vostra nuovissima “macchina” in pochissime settimane vi faccia rendere conto che avreste dovuto cercare un processore migliore oppure più RAM.

I Chromebook sono comunque eccellenti in termini di rapidità e immediatezza.

2 – Le Dimensioni dello Schermo Contano – Così come le Dimensioni e la Portabilità del computer

I Chromebook vengono forniti in diverse dimensioni dello schermo, ma le dimensioni più comuni sono quelle degli schermi da 11,6″ o da 13,3″/14″.

15.6” La dimensione dello schermo dei Chromebook non è scontata

Alla fine del 2015, Acer ha introdotto il Chromebook da 15,6 pollici (Acer Chromebook 15).

Anche se questo modello è stato ben accolto dalla maggior parte della comunità Chromebook e dai fan, personalmente non apprezzo queste dimensioni nei Chromebook. Per me è troppo grande e influisce moltissimo sulla portabilità del dispositivo.

Ma anche questa è una questione altamente soggettiva.

Le vostre esigenze e circostanze potrebbero essere diverse dalle mie e uno schermo più grande potrebbe essere qualcosa di adeguato per voi. In tal caso il Chromebook da 15 pollici di Acer potrebbe essere la giusta scelta per voi.

Opzioni Mainstream – da 11.6” a 14” e Tutto ciò che ci sta in mezzo.

Ho adoperato sia lo schermo da 11,6″ (Acer C720 e HP 11) che quello da 14″ (HP 14 e Dell 13).

Il confronto tra le opzioni 11.6″ e 13.3″/14″ è interessante.

Riassumendolo brevemente, suggerirei di puntare a un’ opzione da 11,6 pollici se la portabilità e la mobilità sono di fondamentale importanza per voi. Tuttavia, a mio parere, un perfetto equilibrio tra portabilità e usabilità (esercizio dell’ utente) deriva da una dimensione dello schermo 13,3″/14″.

All’ inizio del 2017, abbiamo constatato una nuova tendenza emergente nei Chromebook, infatti ASUS Chromebook Flip C302 e Samsung Chromebook Pro/Plus hanno presentato rispettivamente degli schermi da 12,5 “e 12,3”. Si noti inoltre come nei Chromebook Samsung, l’aspect ratio sia 3:2 al posto di un più comune e più ampio 16:9. Questo potrebbe rivelarsi essere utile per eseguire le app Android, una volta che saranno messe disponibili via canali ufficiali.

Sono ansioso di provare queste dimensioni dello schermo “nel-mezzo “. Spero che non si riveleranno troppo sottodimensionate per me.

Quale dimensione dello schermo è perfetto per le vostre esigenze?

Anche tu come me preferisci una dimensione massima del display di 13.3/14 pollici?

3 – Quanto Costa?

Ad eccezione della gamma di Google Pixel (non adatto alle masse a mio parere), la maggior parte dei Chromebook rappresenta generalmente un buon rapporto qualità-prezzo. La ragione è dovuta alla minore dipendenza dall’ hardware fisico del dispositivo, questo grazie alle capacità di calcolo che si appoggiano al cloud computing.

Dall’ inizio del 2017, abbiamo iniziato a vedere i primi Chromebook di qualità premium, che raggiungono il prezzo di 500 dollari e oltre. Tuttavia, se siete attenti al budget, è possibile ottenere un Chromebook decente anche rimanendo attorno ai 350 dollari.

Per prima cosa, visitate l’Amazon del vostro paese, per avere una visione migliore sui prezzi dei modelli attuali. Personalmente ho trovato i prezzi di Amazon molto competitivi e convenienti.

Generalmente non sono dispositivi costosi, almeno rispetto alle loro controparti Windows e Mac. Tuttavia, a seconda del modello scelto (Processore, RAM, memoria, schermo, durata della batteria e altre funzioni), i prezzi potrebbero fluttuare.

“Tutto dipende dal budget a disposizione e da quanto volete spendere nell’acquisto del vostro Chromebook.”

Se è la prima volta che ne acquistate uno, vi suggerisco di fare qualcosa di simile a quello che ho fatto io, ovvero acquistare un Chromebook di seconda mano a buon mercato, un dispositivo abbastanza decente per iniziare, abituarsi all’ ambiente operativo e poter così effettuare il passaggio a un dispositivo migliore pochi mesi dopo.

Questo vi darà il giusto tempo di pensare, esplorare e valutare le diverse opzioni disponibili in base alle vostre esigenze.

Il segreto è quello di trovare il giusto equilibrio tra le vostre esigenze, delle componenti moderne e il budget disponibile.

4 – Design & Feeling – Non Più solo Plastica di Bassa Qualità

Design è un termine generico ma che contribuisce direttamente alla nostra esperienza utente finale.

I principali elementi che contribuiscono sono il peso, le dimensioni, l’ ergonomia, la qualità dei materiali e quella costruttiva, la qualità della tastiera e del trackpad e il posizionamento dei pulsanti/controlli.

Il peso per me rappresenta un punto critico.

Non c’ è nulla da nascondere. Non apprezzo proprio le macchine pesanti. Desidero che il mio Chromebook sia il più leggero possibile, ma comunque abbastanza robusto per l’ uso quotidiano. In generale, i Chromebook sono eccellenti in termini di leggerezza. Tuttavia mi manca ancora il mio primo Chromebook HP 11 HP (basato su ARM) che pesava solo un chilogrammo.

Se volete portare il vostro Chromebook in giro con voi più frequentemente, vale la pena di valutare un modello che non sia molto pesante.

Anche la qualità del materiale e della costruzione di un Chromebook sono ugualmente importanti.

A causa del loro prezzo davvero competitivo, i Chromebook sono generalmente realizzati in plastica dall’aspetto di bassa qualità (Ad eccezione del Google Pixel). Tuttavia, ci sono certamente alcuni produttori e modelli che sono migliori di altri, i quali sicuramente non vi deluderanno.

Tra la fine dell’ anno scorso e inizio 2017, tuttavia, ho già potuto constatare un cambio di tendenza.

I Chromebooks vengono prodotti ponendo maggiore enfasi sul design e sul fattore “costruzione” rispetto al passato. Acer 14, HP 13, ASUS C302 Flip e Samsung Chromebook Pro/Plus sono solo alcuni degli esempi di “design premium” che il mondo Chromebook è in grado di offrire.

Attualmente sto utilizzando il mio Dell Chromebook 13, dispositivo di cui ho già dettagliatamente riportato le caratteristiche sul design. Anche se la finitura non è metallica, il corpo in fibra di carbonio dall’ aspetto di alta qualità, è un materiale davvero unico che Dell ha utilizzato per contraddistinguersi in questa gamma di Chromebook business.

Tastiera e trackpad sono molto importanti, sia che tu sia uno studente, uno scrittore oppure una qualunque persona che faccia un uso significativo di questi due metodi di input. È quindi fondamentale che la tastiera sia comoda e che il trackpad non vi stanchi. Il miglior consiglio che posso darvi, è quello di entrare nel vostro negozio locale e provarlo di persona su di un modello in esposizione, per poter avere un’idea circa la qualità dei suoi componenti.

Il giusto posizionamento dei pulsanti e dei comandi aumentano la praticità del design. Inoltre, porte ben progettate e ben posizionate, come ad esempio porte USB, porta HDMI, porta HDMI, slot per scheda SD, porte di ricarica e di blocco e porte audio ecc., possono solamente rendervi la vita più facile.

Dunque il design non è solamente questione di “come appare” , è anche questione di “come funziona”.

Alla fine della fiera, il design è un importante strumento in grado di migliorare l’ esperienza dell’ utente e il modo in cui si utilizza il proprio dispositivo.

5 – La Risoluzione dello Schermo fa una Grande Differenza

Nel momento in cui scrivo questo articolo, la risoluzione più comune che troverai nei Chromebook è 1366×768 pixel.

Non mi piace.

Penso che, al giorno d’oggi, lo standard dovrebbe essere una risoluzione a 1080p (1920×1080).

Dal 2016 in poi, abbiano notato che diversi produttori hanno iniziato a produrre più Chromebook con schermi di risoluzione full HD a 1080p.

Questa tendenza è la benvenuta. Tutta l’esperienza utente è migliorata da una qualità d’immagine ricca, immersiva e ottima. Considera anche che non è solo la risoluzione a influenzare la qualità d’immagine; anche il tipo di pannello (TN, IPS, AMOLED etc.) ha un ruolo cruciale nella qualità generale dello schermo di un Chromebook.

“Quando sono passato da uno schermo HD a uno full HD nel mio Chromebook, soltanto allora ho realizzato quanto fosse grande la differenza per l’esperienza dell’utente.”

Ti suggerisco caldamente di scegliere uno schermo full HD o superiore nel tuo Chromebook. Potrebbe costarti di più ma vale la spesa nel 2017 in poi.

Da che parte stai?

La risoluzione dello schermo e la qualità d’immagine sono importanti per te?

6 – Quanto dovresti aspettarti che duri la batteria del tuo Chromebook

Il mio Chromebook attuale mi concede più di 7 ore di batteria.

È un paradiso – perché il mio portatile Windows da lavoro mi concede 3 ore al massimo.

Grazie alla natura del loro sistema operativo e all’hardware relativamente meno intensivo, i Chromebook hanno un’ottima durata di batteria. In generale durano di più delle loro controparti Windows e Mac. Fra i diversi modelli di Chromebook, però, noterai che la durata della batteria varia fra un paio d’ore e 8 ore o più.

Se sei spesso in giro e vuoi una lunga durata della batteria sul tuo Chromebook, scegline uno che ti dia più di 8 ore con una singola carica.

“Quasi tutti i Chromebook più recenti che ho visto ti concedono una lunga durata della batteria. Normalmente fra 6 e 10 ore. Un grosso vantaggio.”

Tutti i Chromebook che ho usato finora possedevano una batteria integrata che non si può rimuovere né sostituire facilmente. Qualcosa di cui tener conto quando compri il tuo prossimo Chromebook.

7 – Non Dimenticarti del Supporto e della Garanzia

Le cose si rompono e i computer non fanno eccezione.

Devi essere preparato a questa eventualità.

Di solito un produttore rispettabile offre ottimi servizio clienti e servizi di restituzione/scambio/riparazione in base alla modalità di acquisto e ad altri termini e condizioni.

Non ho mai avuto la necessità di portare in riparazione o ritornare il mio Chromebook, quindi sono riluttante a parlarne troppo.

Apprezzo però l’importanza di scegliere un produttore che abbia un’alta reputazione per il servizio clienti e per le operazioni post acquisto.

“Essenzialmente, scegliere un costruttore rispettabile e stabilito per il tuo Chromebook è una decisione saggia che alla lunga renderà il tuo acquisto più sicuro.”

Un altro fattore da considerare è la data di “Fine Vita” per uno specifico Chromebook o un dispositivo Chrome (grazie a Stephen Gale per il suo commento e per aver sottolineato questo punto). Generalmente corrispondente a 5 anni dopo il rilascio di un Chromebook, questa è la data dopo la quale Google considera obsoleto un dispositivo e non può garantire aggiornamenti futuri e ulteriore supporto. Google ha pubblicato una tabella con diversi Chromebook e la loro data di Fine Vita.

Ciò potrebbe non essere un problema per i nuovi acquisti ma per chi sta pensando di comprare un Chromebook di seconda mano rilasciato alcuni anni fa, dovrebbe tener conto di questo fattore.

Altri Fattori che ho Dimenticato?

Questi sono quindi i miei 7 fattori da considerare quando provo a paragonare le diverse opzioni di Chromebook per il mio prossimo acquisto.

Come ho detto prima, la loro sequenza potrebbe essere diversa per te in base alle circostanze. Inoltre è possibile che io abbia mancato uno o due punti critici per te in base ai tuoi requisiti.

Quali sono i tuoi punti principali da considerare nello scegliere un Chromebook per uso personale?

Spero che quest’articolo di abbia dato delle informazioni utili sui fattori chiave nella scelta del Chromebook giusto per te.

Vai a esplorare le opzioni.

Voglio che tu prenda una decisione migliore e ben ponderata.

E poi condividi con noi quale modello hai scelto.

About pcora

Check Also

Il Miglior Antivirus 2018 per PC Windows 10, Windows 7 et 8

Perché hai bisogno di un miglior antivirus e perché dovresti usarlo? A meno che non …

2 comments

  1. Molto efficace, ben scritto, e con ottimi suggerimenti. Ho un Acer r13, e sono contentissimo, si può dire? Adesso vorrei prendere un secondo chromebook. Ma forse non è il momento adatto. Potrebbero cambiare molte cose nel prossimo anno, visto che Google forse vuole fare sul serio con Chrome OS. Cosa ne pensate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *