Home / Cellulare / Miglior Fotocamera Smartphone 2018: Smartphone con Migliore Fotocamera

Miglior Fotocamera Smartphone 2018: Smartphone con Migliore Fotocamera

Telefono Fotocamera Non è stato mai così facile prendere fantastiche foto, al volo. Ognuno possiede ora uno smartphone e la tecnologia della fotocamera, inserita all’interno di questi dispositivi tascabili, è migliorata enormemente in questi ultimi anni. Ogni giorno, condividiamo per quanto riguarda solo Facebook, più di due miliardi di foto al giorno.

La capacità di catturare e condividere, rapidamente, preziosi ricordi è importante. Lo smartphone è, di solito, la fotocamera che abbiamo a portata di mano, quindi deve funzionare bene. Se vi state chiedendo quali siano i migliori telefoni fotocamera, non chiedetevelo più perché qui si possono trovare i nostri modelli top.

La nostra scelta

iPhone 8 Plus

Telefono Fotocamera Perché dovreste acquistarlo: È la migliore fotocamera smartphone che abbiamo usato.

A chi è destinato: i fan di Apple che desiderano avere la migliore fotocamera smartphone.

L’iPhone 8 Plus di Apple vanta la migliore prestazione di fotocamera che abbiamo mai visto in uno smartphone. È una splendida tuttofare con la quale è sufficiente puntare e scattare, ma con, inoltre, un potente zoom ottico e digitale, grazie a quella doppia fotocamera. Se vi piace ingrandire anche su soggetti posti a distanza, pur ottenendo uno scatto decente, allora questo telefono fa per voi.

Dispone di una doppia fotocamera, entrambe tarate a 12-megapixel, con aperture obiettivo di f/1.8 e f/2.8. C’è anche la stabilizzazione ottica delle immagini (OIS), la rilevazione di fase autofocus, e il supporto per l’HDR. È in grado di registrare video 4K fino a 60 fotogrammi al secondo, o in Full HD fino a 240 fotogrammi al secondo. La fotocamera frontale è tarata a 7-megapixel ed effettua fantastici Selfies.

La fotocamera dell’8 Plus offre tutti gli stessi vantaggi dell’iPhone 7 Plus. La riproduzione del colore naturale è eccellente benché i colori della fotocamera dell’8plus sono leggermente più saturati di quello che erano sul 7 Plus.

L’effetto bokeh (sfocato) del DSRL è il migliore che abbiamo trovato fin’ora in uno smartphone. Il Modello 8plus offre inoltre il Portrait Lighting (illuminazione Ritratto) che offre svariati effetti luce per i vostri soggetti, il che fa di questo telefono, uno strumento perfetto per catturare scatti mozzafiato dei vostri cari. Inoltre Apple ha anche migliorato le prestazioni con luminosità scarsa, e ha portato la modalità HDR in modo permanente, per mettere a disposizione il massimo livello di dettaglio e un’esposizione perfetta.

L’app della fotocamera rimane veramente accessibile ma chiunque desideri un controllo in profondità, rimarrà deluso. C’è una mancanza di funzionalità per i fotografi professionisti ma c’è sempre la possibilità di utilizzare un’app proveniente da Apple store.

A parte questo, l’iPhone 8 Plus produce le foto dall’aspetto in assoluto più naturale di qualsiasi altra fotocamera di smartphone. Offre inoltre il migliore zoom fino a 2X ottico e il migliore effetto bokeh rispetto a qualsiasi altro smartphone sul mercato.

La migliore fotocamera telefono Android

Pixel e Pixel XL

Telefono Fotocamera Perché dovreste acquistarlo: È la migliore fotocamera smartphone Android che abbiamo usato.

A chi è destinata: Ai Fans di Google che vogliono lo smartphone migliore.

Perché abbiamo scelto il Pixel/Pixel XL:

Google ha fatto degli sforzi giganteschi per ricostruire la capacità della macchina fotografica per i relativi Smartphones a pixel e si vede. La fotocamera principale è fulminea nella messa a fuoco, e produce foto dettagliate e nitide. L’elaborazione HDR + taglia fuori il rumore e rafforza, giusto un po,’ i colori e la saturazione. Non avete che da puntare e scattare con le impostazioni automatiche e potrete godere, nella maggior parte dei casi, di grandi risultati.

La fotocamera principale nel Pixel e Pixel XL è la stessa ed è tarata a 12,3-megapixel, ma questi sono alcuni dei più grandi megapixel che abbiamo visto con una taratura di 1,55 µm, rispetto ai 1,4 µm del Galaxy S8. L’apertura è di f/2.0 e c’è il supporto per il rilevamento di fase e l’autofocus laser, così come l’HDR.

Si abbina anche alla capacità video di iPhone 7 Plus, supportando video da 4K a 30 fotogrammi al secondo, oppure il Full HD a 120 frame al secondo. La fotocamera frontale è tarata a 8 megapixel, e i fan saranno ben serviti con i selfie.

Come detto, le impostazioni automatiche sono fantastiche, ma è anche possibile modificare l’esposizione, bloccare la messa a fuoco, bilanciare il bianco, e molto altro, se lo si desidera. L’effetto sfocato delle lenti funziona sia sulla fotocamera anteriore che posteriore, ma è creato con il software. A volte, l’effetto sfocato potrebbe non essere così preciso come lo vorreste con un livello di dettaglio migliore.

Un altro vantaggio importante per il pixel è che Google offre gratuitamente l’archiviazione a piena risoluzione per tutte le foto e video che si fanno in Google Foto (senza andare a cercare l’offerta di di 15GB gratuiti che Google offre a tutti).

La prestazione con luminosità scarsa è buona ma nei telefoni Pixel, non c’è nessun OIS, il che rappresenta un’omissione piuttosto sorprendente. Abbiamo anche notato che le foto sembrano generalmente un po’ sovrasaturate, andando a finire, in termini concreti, tra il S8 e il iPhone 8 Plus.

Il Pixel e il Pixel XL sono due ottimi telefoni fotocamera che potrebbero presto apprestarsi a detronizzare l’iPhone

Il migliore camera phone low-light

Galaxy Note 8

Telefono Fotocamera Perché dovreste acquistarlo: Ottiene ottimi risultati e offre grandi prestazioni, anche in condizioni di scarsa illuminazione.

A chi è destinato: Ai fan di Samsung che desiderano avere la migliore fotocamera smartphone.

Perché abbiamo scelto il Galaxy Note 8:

Era risultato piuttosto sorprendente che Samsung non avesse davvero aggiornato la fotocamera nei modelli Galaxy S8 e S8 Plus, tuttavia, sono saliti finalmente, con il Galaxy Note 8, sul treno della doppia ottica e i risultati sono notevoli. Il Note 8 vanta due fotocamere da 12 megapixel, entrambi provvisti del sistema OIS (Stabilizzatore Ottico). Il primo è un obiettivo grandangolare con un diaframma f/1.7 e che è rafforzato da un teleobiettivo con un diaframma f/2.4.

Samsung ha il suo proprio effetto bokeh (effetto sfocato), denominato Live Focus che è grandioso per catturare immagini di persone e sfocare,allo stesso tempo, lo sfondo. La differenze di Live Focus, con qualcosa di simile a Portrait Mode di iPhone 8 Plus, consiste nel fatto che si può variare l’intensità della sfocatura, prima e dopo lo scatto.

Si avrà inoltre a disposizione, sul Note 8, uno zoom ottico 2x stabilizzato che funziona veramente bene. L’OIS (stabilizzatore ottico) impedisce ad una mano tremolante di causare qualche effetto sfocato con foto mosse, e si avrà da questo momento in poi solo magnifici scatti. La velocità dell’otturatore è rapida, i colori sono realistici ed è una fantastica fotocamera, in ogni suo aspetto.

Quello che stupisce, in realtà, nel Note 8, riguarda le prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione. Che vi troviate all’interno o fuori, nella notte, la camera Note 8 riesce a catturare uno straordinario livello di dettaglio.

La fotocamera frontale è tarata a 8 megapixel e si abbina a tanto divertimento, con le maschere in stile Snapchat, per potersi camuffare con effetti speciali. Qualche volta, il software della fotocamera è un po’ fantasioso ma nel complesso, le sue prestazioni sono eccellenti.

Il migliore camera phone da budget.

Moto G5 Plus

Telefono Fotocamera Perché dovreste acquistarlo: Offre grandi prestazioni a prezzo basso.

A chi è destinato: A coloro che sono orientati verso un budget contenuto.

Riuscire a reperire, sul mercato degli smartphone, un camera phone decente ma a prezzo economico, è un po’ come cercare di trovare un ago in un pagliaio, così possiamo dire che il Modello Moto G5 Plus è degno di lode. Benché non sia altrettanto rapido, come lo sono alcuni phone camera top di gamma, l’app della fotocamera di un G5 Plus non potrebbe essere più facile da usare e con una illuminazione abbastanza corretta, le impostazioni automatiche permettono di ottenere ottimi risultati, nella maggior parte dei casi.

La fotocamera principale ha un modulo da 12 megapixel pertanto è in grado di catturare il massimo livello di dettaglio. L’apertura del diaframma è di f/1.7 e supporta il rilevamento di fase come pure il laser autofocus. La risoluzione HDR è un pochino lenta ma migliora enormemente la qualità dell’immagine. Il cattura video raggiunge la risoluzione fino a 4K a 30fps e l’auto-stabilizzazione funziona bene, eliminando i problemi di foto mosse, causate da mani tremanti. Include anche una camera selfie a 5 Megapixel standard che mette a disposizione un’angolatura più ampia, funzionalità ideale per le foto di gruppo.

Sorprendentemente, nel Moto G5 Plus, si ha la possibilità di usufruire della modalità “professionale” che permette di andare in profondità nelle impostazioni per poter giocare con una serie di cursori che consentono di migliorare le nostre foto. E’ veramente un ottimo pacchetto tutto compreso, a questo prezzo.

Mentre le prestazioni, in condizioni di scarsa illuminazione, sono buone per questo tipo di phone ad un prezzo conveniente, probabilmente dovrete fare i conti con un po’ di rumore di fondo. La manzanza del OIS ed il tempo impiegato per processare degli scatti in risoluzione HDR vuol dire doversi ancora affidare ad una mano stabile. Quei tipi di scatti veloci e spontanei non faranno bella figura in UN G5 Plus.

Ancora, è il miglior camera phone, in questa fascia di prezzo economico. Molti di questi phone hanno, in questo range, fotocamere assolutamente terribili, ma per quanto riguarda il Moto G5 Plus, questo modello non delude bensì eccelle.

Il migliore camera phone grandangolo

LG V30

Telefono Fotocamera Perché dovreste acquistarlo: per la sua ottica grand’angolare, le modalità video e le ottime prestazioni, a tutto tondo.

A chi è destinato: a chi predilige girare video e foto grand’angolo.

La configurazione della dual-camera inclusa nella LG V30 rafforza la fotocamera principale con un obiettivo secondario che offre una ottica grandangolare – a 120 °- campo inquadrato, il che vi permette di avere a disposizione un maggior numero di opzioni creative per la vostra fotografia. Le prestazioni generali sono eccellenti e la camera è veloce nel caricare e scattare. Offre un livello di colori molto dettagliato e buoni risultati, in condizione di scarsa luminosità.

La dual fotocamera comprende una fotocamera da 16 Mp e una apertura focale da f/1.6 (la più grande al momento, presente in uno smartphone) e una fotocamera da 13 Mp con apertura da f/1.9. Il dispositivo prevede il supporto all’OIS (stabilizzatore ottico), il laser autofocus e l’HDR. La fotocamera frontale da 5 Mp che include la lente grandangolo, è ideale per i selfies di gruppo. Le configurazioni automatiche sono molto buone, ma LG offre inoltre un manuale di istruzioni che dà la possibilità ai dilettanti, di affinare le loro competenze, e ai professionisti, di soddisfare la loro necessità di andare più in profondità, rispetto ad un normale camera phone.

La lettera V di V30 sta per Video e LG mette a disposizione sul V30 un pacchetto denominato Cine Video Mode che vi offre una gamma di filtri cinematografici per permettervi di girare video amatoriali memorabili. È inoltre disponibile la funzionalità “Point Zoom” che vi consente, durante la ripresa, di scegliere un punto qualsiasi da avvicinare, per poi zoomarlo.

Benché tutti i livelli di dettaglio siano buoni, le foto grand’angolo in condizioni di scarsa luminosità tendono a presentare quale rumore, probabilmente a causa della mancanza del OIS sulle lenti grand’angolo. Si evidenziano anche, sugli angoli, alcune distorsioni ma tuttavia, sono di molto ridotte rispetto al modello LG V20 dello scorso anno.

Gli obiettivi grand’angolo sulle fotocamere dei cellulari sono ancora piuttosto rari, pertanto il V30 è un ottimo acquisto se vi ritrovate in questi tipi di scatti. Rappresenta anche un’ottima scelta per tutti coloro che amano girare tanti video.

Come conduciamo i test

Qui, a PCORA, siamo costantemente incollati ai nostri smartphones. Ogni telefono che testiamo diventa il nostro “conduttore giornaliero” per almeno una settimana e spesso, anche più a lungo. Questo significa che utilizziamo le fotocamere dei nostri smartphones sotto test per ogni cosa ed in ogni circostanza, dal riprendere eventi mondani ai quali partecipiamo al fare video alle fiere o ancora nello scattare foto per i nostri articoli. Capiamo l’importanza che riveste una fotocamera nel vostro smartphone, pertanto le testiamo sempre molto attentamente, scattando foto negli ambienti più diversi, al fine di ottenere un buon rapporto di paragone di come possano competere.

I nostri dibattiti sono sempre orientati a quanto c’è di meglio e non è raro nel corso delle nostre conversazioni di improvvisare test con le nostre fotocamere, riprendendo con i nostri vari smartphones gli stessi punti di riferimenti, per poi analizzare i risultati e proseguire ancora nella discussione.

Come decifrare le caratteristiche dei camera phones.

Siamo confrontati con un gran numero di specifiche tecniche per quanto riguarda le fotocamera dei nostri smartphones, pertanto riassumiamo di seguito, in questo corso accelerato, gli elementi di base.

Il valore di megapixel si riferisce al dettaglio. In breve: più alto è il numero di megapixel e maggiore è il livello di dettaglio che ritroverete nella foto. Per molto tempo, la sfida nelle specifiche delle fotocamere dello smartphone si concentrava sulla quantità di megapixel. Tuttavia c’è molto di più da catturare in una bella foto che il dettaglio. Vale anche la pena di notare che molte fotocamera non catturano il massimo dei megapixel configurati per impostazione predefinita perché si tratta spesso di un livello di dettaglio molto più alto di quello che necessitate. La maggior parte dei produttori sta ora lavorando per migliorare altri aspetti delle loro fotocamere.

La misura del sensore è un’altra cosa da considerare perché si scopre che tutti i megapixel non sono tutti creati allo stesso modo. HTC ha coniato il termine di “ultrapixel” per sottolineare il fatto che aveva megapixel più grandi rispetto ad altre camera phone della concorrenza, pertanto potrebbe darsi il caso che una fotocamera da 4 megapixel possa potenzialmente offrire risultati migliori di una fotocamera da 8 Megapixel, dai pixel più piccoli. Sono misurati in micrometri e teoricamente più grandi sono, maggiore è la possibilità di catturare la luce. Ad esempio, la fotocamera del Galaxy S7/S7 Edge ha una misura pixel da 1,4 µm.

L’apertura è il foro che la luce attraversa per colpire il sensore ed è importante per le prestazioni, in condizione di scarsa luminosità. Più il numero è piccolo, più grande è l’apertura. Pertanto un’apertura da f/1.7 nella fotocamera Galaxy S8 è leggermente più grande dell’apertura da f/1.8 nell’iPhone 7 Plus. Cambiare la quantità di luce che entra, giocherellando con l’apertura, permette anche ai fotografi di modificare la profondità di campo. Vi aiuta a fare degli scatti, con il soggetto in primo piano e con lo sfondo che viene sfocato.

Lo stabilizzatore di immagine ottico (OIS) permette di tenere la fotocamera in posizione stabile pertanto se le vostre mani dovessero tremare, non se ne noterà l’effetto in una fotocamera dotata di supporto OIS. Provvederà a ribilanciare il movimento delle vostre mani.

High Dynamic Range (HDR), ovvero Elevata Gamma Dinamica, è una tecnologia con la quale la fotocamera effettua una serie di scatti dello stesso soggetto, nelle diverse posizioni e successivamente, le elabora a posteriori, per creare uno scatto unico che risulta più brillante più dettagliato di uno scatto non HDR. Richiede una certa potenza di elaborazione, pertanto potreste giudicarlo un po’ lento in dispositivi più economici come il Moto G4 Plus, ma è sempre molto utile se desiderate avere le migliori foto possibili.

Per quanto riguarda i video, è importante tenere in considerazione due elementi: la risoluzione e il numero di fotogrammi al secondo (fps).

La risoluzione indica semplicemente quanti dettagli vengono acquisiti in una scena. Per i video in 4K questa è di 3,840 x 2,160 pixel, mentre per quelli in Full HD è di 1,920 x 1,080 pixel. I telefoni solitamente non registrano in risoluzione 4K di default perché i file di questo tipo occupano davvero tanta memoria. Ci sono tuttavia alcuni momenti della vita che si desiderano catturare alla massima risoluzione, bisogna inoltre tener presente che risoluzioni maggiori, in TV come in altri dispositivi, diverranno gradualmente lo standard nei prossimi anni.

Quando noti un’impostazione che prevede un alto frame rate, per esempio nella funzione di registrazione a 120fps di iPhone 7 Plus, significa che puoi creare dei filmati in slow motion. Puoi quindi rallentare la scena per visualizzarne ogni momento nel dettaglio, senza l’effetto scattoso che si avrebbe con un frame rate più basso.

About pcora

Check Also

Vale la pena aggiornare all’iPhone 8 o all’iPhone X?

Mentre l’estate cede il posto all’autunno, le foglie diventano marroni e il nuovo iPhone viene …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *