Home / Recensione / Amazon Echo vs. Echo Dot vs. Echo Plus vs. Echo Spot: qual è la differenza?

Amazon Echo vs. Echo Dot vs. Echo Plus vs. Echo Spot: qual è la differenza?

Se vi interessa l’home entertainment, di certo avete sentito parlare dell’Amazon Echo. In passato era considerato un gingillo di scarso interesse, ma ora la forza di Alexa trascina un numero di dispositivi sempre maggiore.

Tra modelli migliorati e offerte nuove di zecca, sono cambiate parecchie cose da quando il primo Echo è stato lanciato sul mercato nel 2015. Con così tanti dispositivi, può risultare difficile sapere con esattezza quale tra i tanti Amazon Echo si addice di più alla vostra casa e ai vostri bisogni. Per aiutarvi a prendere una decisione, ecco cosa offrono gli Amazon Echo e cosa dovete aspettarvi da ognuno di questi dispositivi.

Amazon Echo

L’Amazon Echo è la pietra di paragone per gli altri dispositivi di Amazon. Nel tardo 2017, Amazon ha rinnovato l’Echo abbassandone il prezzo, migliorando suono e microfoni e donandogli un look più agile. Questa versione migliorata dell’Echo è più economica della prima generazione, rendendo il dispositivo originale di fatto obsoleto.

Amazon Echo

Che cosa potete fare con l’Echo?

L’Echo di Amazon può elaborare informazioni direttamente, senza bisogno di intermediari, ed è compatibile con tutte le funzionalità di Alexa: questo vuol dire che potete recuperare informazioni da Internet, convertire unità in un batter d’occhio e connettervi a servizi quali Domino e Uber.

L’Echo presenta uno speaker incorporato di alta qualità, e vi garantiamo che tutta la musica riprodotta ha un suono eccezionale. In aggiunta, l’Echo può connettersi ad altri dispositivi Bluetooth come un sistema stereo casalingo o le cuffie Bluetooth. Il servizio gratuito di chiamate e messagistica di Amazon funziona anche sull’Echo.

Infine, potete anche connettere il vostro smartphone all’Echo via Bluetooth, così da poter usare l’Echo come altoparlante Bluetooth, per sentire la musica o guardare i video.

Cos’è che non potete fare con l’Echo?

Le limitazioni dell’Echo sono ben poche rispetto a quelle degli altri dispositivi. Sebbene sia una cosa comune a tutti i dispositivi, mentre usate l’Echo come altoparlante Bluetooth, sarà impossibile telefonare o ricevere notifiche. Se state sentendo della musica sul vostro cellulare e vi arriva un messaggio, non riceverete nessuna notifica.

Amazon Echo

In più, dovete sempre tenere l’Echo collegato a una presa a muro, il che rende impossibile portarselo in viaggio, e muoverlo da una stanza all’altra è un po’ problematico. A differenza agli altri dispositivi che andremo ad analizzare, l’Echo non ha né uno schermo né una telecamera. Quindi tutte le vostre interazioni con l’Echo avvengono tramite la voce o utilizzando l’applicazione Alexa.

L’Echo fa per te se…

L’Echo standard è ideale per una persona che vuole possedere un dispositivo con Alexa e, allo stesso tempo, un potente speaker sistemato sempre nella solita stanza. Una casa medio piccola, dove non avete bisogno di avere Alexa in più di una stanza, è perfetta per l’Echo di base.

Questa stanza dovrebbe essere quella dove di solito sentite la musica, leggete le notizie e chiedete in che anno è nata una celebrità così da poter porre fine a una discussione.

>>Ulteriori informazioni e recensioni clienti su Amazon<<

Amazon Echo Plus

Nel 2017, insieme alla versione rinnovata dell’Echo, Amazon ha immesso sul mercato anche l’Echo Plus. Questo dispositivo è quasi del tutto identico all’Echo di prima generazione, ma presenta una differenza importantissima: un hub ZigBee incorporato.

Amazon Echo Plus

L’Echo base presenta la funzionalità smart home, ma necessita di un hub esterno per poter essere gestito. L’Echo Plus ha un hub incorporato, liberandosi così dell’intermediario e permettendovi di connettere i dispositivi smart con estrema facilità. A parte questo, il suo set di funzionalità è quasi indistinguibile da quello dell’Echo.

L’Echo Plus fa per te se…

Comprate l’Echo Plus se desiderate avere una casa del tutto automatizzata e volete utilizzare un dispositivo Echo come hub centrale. Se non è questo il caso, fareste meglio a scegliere un altro modello.

>>Ulteriori informazioni e recensioni clienti su Amazon<<

Amazon Echo Dot

L’Echo Dot di Amazon è un dispositivo Echo che costa poco ed è abbastanza piccolo. Rinnovato nel 2016, offre oggi dei microfoni migliorati, un prezzo più basso e vi permette di utilizzare Alexa in più di una stanza.

Amazon Echo Dot

Che cosa potete fare con il Dot?

Essenzialmente, l’Echo Dot è un Echo più piccolo con degli speaker di qualità inferiore, e quindi riesce a fare tutto quello che fa anche il suo fratello maggiore. Tutti i trucchetti e le funzionalità di Alexa funzionano alla grande sul Dot. Potete anche connettere il vostro smartphone al Dot per riprodurre l’audio, sebbene gli speaker del vostro dispositivo saranno probabilmente migliori di quelli del Dot.

Dal momento che il Dot ha degli speaker di bassa qualità, sarebbe una cosa buona connetterlo a un altro speaker tramite Bluetooth. Come l’Echo, offre una presa aux-out. Se avete uno speaker senza Bluetooth, vi basterà prendere un cavo da 3,5mm e l’Echo utilizzerà quello per trasmettere il suono.

Amazon ha chiaramente progettato il Dot così da farveli spargere in giro per la casa. E, per facilitarvi ulteriormente le cose, ogni dispositivo Echo include una funzionalità grazie alla quale solo il dispositivo più vicino vi risponderà quando pronunciate la parola “Alexa.”

Che cos’è che non potete fare con il Dot?

Sia col Dot, sia con l’Echo, troverete le stesse limitazioni. Dovete collegarlo alla presa elettrica per farlo funzionare, a meno che non compriate delle batterie a parte. Il Dot non funziona con le telefonate o le notifiche, e non ha uno schermo.

Ma, come già detto, l’inconveniente più grande è la scarsa qualità audio. Gli speaker incorporati funzionano bene per sentire le previsioni del meteo o gli spettacoli comici, ma il Dot non renderà giustizia alle vostre canzoni d’amore o alle colonne sonore dei vostri barbecue.

L’Echo fa per te se…

Il Dot si adatta a diverse situazioni. Se Alexa vi incuriosisce e volete trovare il dispositivo Echo che costa di meno, allora il Dot è la scelta giusta. Le persone che già posseggono un ottimo speaker Bluetooth dovrebbero provare il Dot perché costa di meno di un Echo normale.

E se avete una casa grande che volete potenziare con Alexa, allora potete comprare diversi Dot e spargerli in giro per le stanze. Ma anche quelli che non dispongono di molto spazio dovrebbero comprare un Dot, dal momento che è piccolo e snello sta benissimo sul tavolino da caffè che avete sistemato nell’angolo della stanza.

>>Ulteriori informazioni e recensioni clienti su Amazon<<

Amazon Echo Spot

Così come lo Echo Show, anche l’Echo Spot ha uno schermo. Però è un dispositivo molto più piccolo, ed è una sorta di combinazione tra l’Echo Dot e l’Echo Show.

Amazon Echo Spot

 

Che cosa potete fare con lo Spot?

L’Echo Spot si distingue grazie a un design rotondo e un touchscreen da 2,5 pollici. È perfetto da mettere sopra il comodino e, proprio per questo, è dotato di un quadrante.

Anche lo spot ha una telecamera, quindi può fare tutto quello che già fa lo Show, incluso: guardare i contenuti media, videochiamare gli amici e così via.

Che cos’è che non potete fare con lo Spot?

Così come l’Echo Dot, lo Spot non ha degli speaker molto potenti. Vanno bene per parlare con Alexa, ma se volete sentire un po’ di musica sarà meglio connettere un altro speaker.

A causa delle strambe misure dello schermo, i video riprodotti sullo Spot verranno rimpiccioliti e adattati per rientrare nello spazio disponibile – e certe volte hanno un aspetto un po’ strano.

L’Echo Spot fa per voi se…

Se vi incuriosisce avere un’Alexa touchscreen ma non volete lo Show, o se avete intenzione di mettere il vostro Echo sul comodino che avete accanto al letto, allora l’Echo è la scelta giusta.

Ma, dal momento che l’Echo Spot costa di più dell’Echo normale (nonostante abbia degli speaker fiacchi), non vi consigliamo di comprarlo se avete intenzione di sentire spesso la musica.

>>Ulteriori informazioni e recensioni clienti su Amazon<<

Quale dispositivo Echo di Amazon dovresti comprare? Ricapitoliamo

Nel caso in cui non riusciate ancora a prendere una decisione, eccovi riassunte tutte le migliori situazioni per ogni Echo nello spazio di una singola frase:

Echo: Volete tutte le funzionalità di Alexa in una stanza combinate con uno speaker Bluetooth di qualità.

Echo Plus: Possedete una smart home che si rispetti e volete un Echo con un hub smart home apposito.

Echo Dot: Volete utilizzare Alexa spendendo poco e/o avete già uno speaker Bluetooth di qualità.

Echo Spot: Volete un dispositivo Echo da tenere sul comodino della vostra camera da letta e vi incuriosisce il touchscreen.

Speriamo che questa guida possa aiutarvi a prendere una decisione. Anche se questi dispositivi presentano tutte le funzionalità di Alexa, ognuno si rivolge a una nicchia diversa con bisogni diversi. Ogni dispositivo migliorerà col tempo, perché Amazon e i suoi abili sviluppatori continuano ad aggiungere nuove funzionalità.

About mavis

Check Also

Miglior Mouse da Gaming 2018: Come Scegliere il Mouse da Gaming Ideale

In realtà non è necessario disporre di un mouse da gaming per giocare su PC. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *