Home / Fotocamera Digitale / SONY A7R III vs. NIKON D850: Quale acquistare?

SONY A7R III vs. NIKON D850: Quale acquistare?

Fino a che non ho usato la SONY A8R III, avevo pensato che la Nikon D850 stava per diventare il simbolo dell’industria per i prossimi due anni. Ora non ne sono tanto sicuro.

SONY A7R III vs NIKON D850

NikonD850 vs Sony A7RIII: una fotocamera perfetta?

Questa settimana, ho avuto un po’ di tempo disponibile da dedicare alla recente presentazione di Sony A7RIII all’evento di Photoplus, soprattutto con l’intenzione di poterla confrontare con l’interessante nuovo modello della Nikon D850. Non mi è stato permesso di prendere alcuna foto della Sony,dal momento che erano disponibili solo alcuni pezzi di preserie, ma ho potuto iniziare a farmi un’idea della fotocamera. Era apparso come se la Nikon D 850 potesse rappresentare la fotocamera 1 perfetta ma la Sony A7R III mi ha fatto riprendere la questione in considerazione.

I parametri di base

Come solito, vale la pena dare un’occhiata ai parametri di base della fotocamera. Ho contrassegnato in verde le “migliori” pur con la consapevolezza che il giudizio definito “migliore! possa essere, in realtà, un valore soggettivo.

Per un utilizzo in Viaggio/ Sul Campo

Che tu sia un fotografo di viaggio, un fotografo di paesaggi, un fotoreporter o semplicemente qualcuno a cui piace scattare foto durante le vacanze, ci sono alcuni criteri da prendere in considerazione: la fotocamera ideale deve essere compatta e leggera, ma anche robusta e ben sigillata.

Entrambe le fotocamere sono ben costruite, ma la Sony è notevolmente più piccola e un po’ più leggera. Mentre la D850 è una DSLR (Digital- Single-Lens-Reflex) di medie dimensioni, la A7TIII è maggiormente paragonabile per quanto riguarda le dimensioni a una compattina” punta e scatta”. E’ solo mezzo centimetro più larga della Sony A 6500.

SONY A7R III vs NIKON D850

L’APS-C Sony A6500, la Sony A7RIII e la Nikon D850, per il confronto delle dimensioni.

Benché più piccola, la Sony rimane uno strumento robusto e pesa solo2 mezza libbra meno della Nikon. Mentre le parti posteriore e superiore della Nikon sono di magnesio, l’intero corpo della Sony è di metallo, il che incide sul suo peso.

Entrambe le fotocamere sono fortemente sigillate, il che permetterebbe un uso prolungato sul campo senza preoccupazioni. In considerazione del peso e delle dimensioni, preferisco portare la Sony. Nel caso le vostre mani siano grandi, la fotocamera potrebbe risultare più maneggevole con la presa della batteria attaccata.

SONY A7R III vs NIKON D850Se ci si trova distanti per un po’ dalla fonte di energia, allora la durata della batteria rimane un punto da prendere in considerazione ed è stato a lungo uno svantaggio per le macchine della categoria”mirrorless”.

Per le riprese d’azione

I fotografi d’azione hanno bisogno di dare priorità a due cose: il sistema di autofocus con la sua velocità e reattività.

SONY A7R III vs NIKON D850

I punti di messa a fuoco della Sony A7R III coprono due volte l’area dell’inquadratura.

Sulla carta, il Sony A7R III ha un autofocus eccellente, con un sistema ibrido-AF che contiene più del doppio del numero di punti di rilevamento di fase e con un mirino che copre il doppio degli spazi, più altri 425 punti a rilevamento di contrasto che funzionano congiuntamente. Tuttavia, non è chiaro quanti dei punti di rilevazione di fase siano del tipo incrociato (che sono più affidabili). L’ho testato su numerosi passanti, ma nessuna azione veloce. Eppure, è stato bello e veloce, e un rilevamento viso e occhi che riducono il focus tracking ad un soffio. E a differenza di molte fotocamere precedenti Sony, il A7R III ha un joystick sul retro che consente di selezionare rapidamente i punti di rilevamento AF manualmente.

La Nikon D850 ha meno punti di rilevamento AF in totale, ma quasi 100 di loro sono di tipo incrociato, e il modulo AF è lo stesso di quello montato sulla Nikon D5, che ha probabilmente il miglior sistema di autofocus nei modelli DSLR per le riprese d’azione. I primi test dimostrano che il sistema AF nel D850 non corrisponde ancora del tutto al D5, ma rimane piuttosto capace.

SONY A7R III vs NIKON D850

Velocità

Quando si tratta di velocità, la Sony è di nuovo davanti alla Nikon. La velocità massima del frame rate di Nikon è di 7 fps, si arriva a 9 quando la batteria è collegata. La Sony A7RIII S ti dà 10 fps che si usi o meno una presa supplementare. Ma non è solo una questione di quanto velocemente si possa scattare, ma per quanto tempo: la Sony riesce a scattare -dei suoi 14 -bit-79 file RAW non compressi in una riga mentre la Nikon si impantana dopo 51 scatti compressi del tipo lossless (supponendo che si sta utilizzando una scheda XQD veloce , con una scheda SD, sarebbe ancora meno). Non è di solito una differenza significativa, dal momento che anche la maggior parte dei fotografi sportivi raramente scattano più di 20 scatti di fila.

SONY A7R III vs NIKON D850

Facilità d’Uso

Con le mie prime fotocamere a pellicola Canon EOS, ero stato abituato ad avere la compensazione dell’esposizione subito accessibile con il pollice mediante la rotellina, e quando ho iniziato ad utilizzare le fotocamere digitali Nikon, questo mi è mancato molto. La Nikon D850 utilizza il tipico sistema Nikon: c’è un pulsante (+/-) che si deve premere sulla parte superiore della fotocamera e poi si effettuano le regolazioni con il quadrante principale. Va bene, ma io preferisco l’accesso diretto. Il Sony A7R III ha un quadrante dedicato per la compensazione dell’esposizione, con il pollice destro.

E anche se non li uso mai, molti proprietari delle fotocamere Nikon serie D7000 serie amano le posizioni personalizzate modalità utente sul quadrante della modalità principale (U1/U2). Il D850 non ha una manopola di comando o queste impostazioni di facile avvio. Sony invece ne ha tre .

Per scatti fissi

Quando si fotografano paesaggi, prodotti e ritratti, la risoluzione extra è sempre auspicabile. In questo caso, la Nikon D850 ha una risoluzione leggermente superiore a quella di Sony (45 Megapixel vs Sony 42).Questa è una differenza molto modesta ma catturare più dati è sempre meglio, a mio avviso. Entrambi i sensori sono retro illuminati e quindi lavorano eccezionalmente bene in condizioni di scarsa luminosità, ed entrambe le fotocamere sono in grado di fornire circa 15 stop di gamma dinamica al loro ISO più basso. Le differenze minori tra di loro (un ISO 64 vs un Iso 100) risulterebbero insignificanti, nell’uso del mondo reale.

La superiorità della risoluzione della Nikon D850 sarà principalmente un vantaggio per i ritratti e gli scatti naturali. Per quasi tutto ciò che ci si scatta da un treppiede, il Sony A7R III ha la nuova modalità di Pixel-shift per impilamento , che può riprodurre file con una risoluzione a circa 170 megapixel. Poiché il sensore di Sony è galleggiante, piuttosto che fisso (per la stabilizzazione dell’immagine), la fotocamera può prendere quattro scatti sequenziali, spostando il sensore un pixel alla volta su, giù, o sopra, in modo che ogni punto dell’immagine venga catturato con un recettore rosso, blu e verde.

SONY A7R III vs NIKON D850Non solo questo aumenta terribilmente la risoluzione, ma crea un file in cui ogni punto è stato campionato in tutti i tre colori, come un sensore Foveon, per ottenere una riproduzione di colore eccellente, almeno teoricamente. Con la Sony, a differenza della controparte Pentax, le immagini vengono elaborate e associate fuori fotocamera.

E per il lavoro di focalizzazione extra, la Sony (e tutte le fotocamere mirrorless) ha un vantaggio intrinseco: la fotocamera si concentra sulla base dell’immagine sul sensore, non sulle previsioni da un modulo AF separato che non è sul piano di messa a fuoco. Così, mentre le macchine DSLR e alcuni obiettivi possono mettere a fuoco sul davanti o sul dietro a una certa distanza, l’obiettivo della fotocamera del tipo mirrorless non dovrebbe mai avere bisogno di regolazione di micro-messa a fuoco.

Fotografia con i Lampeggiatori

Nikon è da tempo nota per il suo Creative Lighting System (CLS) e i suoi sofisticati flash, risalenti almeno ai primi anni novanta, ancora oggi in cima alla categoria. Fotografi come Joe McNally, autore dei libri The Hot Shoe Diaries e Sketching Light, hanno girato innumerevoli copertine di riviste e ritratti assieme gli straordinari flash di Nikon. E anche se non sei interessato al sistema flash Nikon, ci sono numerosi flash e trigger di terze parti prodotti per funzionare perfettamente con le fotocamere Nikon.

SONY A7R III vs NIKON D850Sony, d’ altro canto, è relativamente nuova al mondo dei flash. Fino a qualche anno fa, avrei davvero esitato a raccomandare la Sony a chiunque avesse bisogno di scattare molte fotografie in condizione notturna. Tuttavia, Sony negli ultimi tempi ha fatto passi da gigante e ora le sue fotocamere hanno un vero e proprio sistema flash wireless, mentre trigger e unità flash di terze parti per Sony sono diventati di facile reperibilità. In studio, ora anche operatori del calibro di ProPhoto Air Remote supportano le telecamere Sony con funzionalità TTL complete. Prima dell’acquisto, cercate di scoprire comunque se le vostre esigenze sono supportate da Sony.

Riprese di Video

Non realizzo molti video, quindi lascerò i dettagli di questo confronto a persone più esperte, ci sono comunque alcuni fattori semplici ed ugualmente importanti da considerare.

In primo luogo, quando si tratta di messa a fuoco automatica, durante le riprese video non c’ è assolutamente paragone: Sony è nettamente superiore a Nikon. Per qualche ragione, infatti, Nikon si affida ancora al contrasto a rilevamento automatico-focus durante la visione dal vivo e video, la quale risulta decisamente lenta. Sony A7R III, essendo mirrorless è veloce e affidabile, sia durante le riprese video sia durante lo scatto di fotografie. Per la messa a fuoco manuale, la Nikon D850 non possiede il Focus Peaking, sistema che invece Sony può vantare.

In secondo luogo, anche se entrambe le telecamere registrano in full-frame 4K, il processo di cattura rimane differente. La Nikon sfrutta il pixel-binning per ridurre la lettura del sensore da 45 megapixel fino a raggiungere i circa 8 megapixel utilizzati nella registrazione video 4K, tecnica considerata poco idonea alla registrazione video. Questa tecnica tende infatti a creare effetti moiré e a peccare in condizioni di scarsa illuminazione. Sony utilizza invece il sovracampionamento, creando un’ immagine 5K per ogni fotogramma e ridimensionandola successivamente, al volo, in 4K. Si tratta di un metodo che richiede una maggiore potenza del processore (quindi scalda maggiormente), ma è in grado generalmente di fornire una qualità dell’ immagine superiore.

Infine, vorrei aggiungere che Sony è in grado di catturare video S-LOG, un formato che riesce a catturare una gamma più ampia di tonalità e dettagli (anche se a primo impatto sembrano piatti e desaturi) ma che richiede una calibratura del colore in post-elaborazione. La Nikon D850 ancora non offre l’ acquisizione LOG (inoltre non ha né peaking né zebra pattern), eppure molti pareri affermano come sia in grado tutto sommato di offrire un buon profilo per le riprese video.

Nel complesso, la Sony si presenta come un’ opzione molto più solida e professionale per tutti i film maker.

Come Ecosistema Totale

Quando si acquista un corpo macchina, si acquista un sistema completo di obiettivi, flash e altri accessori per fotocamere. Come si confrontano dunque i sistemi Sony e Nikon?

SONY A7R III vs NIKON D850Nikon ha con sé alle spalle 100 anni di storia nella produzione di fotocamere e obiettivi, e il supporto “F” della D850 offre la compatibilità di base con tutti gli obiettivi con supporto “F” realizzati negli ultimi 58 anni, attualmente almeno 4006 di essi, più centinaia di altri obiettivi di terze parti. Tamron, Sigma, Zeiss, Samyang, Tokina e Irix, tra gli altri, producono tutti obiettivi per le fotocamere Nikon. Che poi si desideri effettivamente fare uso di questo gran numero di obiettivi è un’altra questione.

SONY A7R III vs NIKON D850Sony è un’ azienda relativamente nuova al mercato delle fotocamere, e la sua gamma di obiettivi E-mount è piuttosto modesta, presentando meno di 25 obiettivi full frame disponibili in commercio. Alcuni degli obiettivi Sigma sono disponibili con montaggio elettronico, mentre Tamron non realizza obiettivi Sony (e un solo APS-C) full-frame, e Tokina non realizza obiettivi autofocus per Sony E. La loro gamma FiRIN con messa a fuoco manuale è invece adatta a Sony. D’ altra parte abbiamo Samyang, la quale realizza una linea di obiettivi autofocus in esclusiva per Sony E-mount.

Spaziando tra gli obiettivi di Sony e Sigma, la maggior parte delle tue esigenze verranno soddisfatte, purtroppo non completamente. Sony non produce ancora lenti, teleobiettivi di grandi dimensioni, per questo, quindi, è necessario utilizzare gli obiettivi Canon tramite adattatore. Sappiamo tutti che gli obiettivi sono importanti tanto quanto il corpo (probabilmente più importanti), quindi assicuratevi di trovare le vostre esigenze soddisfatte con Sony, prima di entrare nel suo ecosistema. Fortunatamente, gli obiettivi Zeiss e G-Master per Sony hanno un’ ottima reputazione (anche se i loro prezzi possono essere elevati).

Infine, vale la pena considerare il sistema di supporto professionale offerto dalle aziende stesse. Nikon Professional Services ha una grande reputazione per la sua gestione di problemi, attrezzature e resi, sostituzioni sul campo, riparazioni, prestiti, pulizia e una varietà di altri servizi per professionisti.

Sony ha lanciato il proprio sistema di servizi professionali nel 2014 (Sony Imaging Pro Support), ma la sua reputazione non si è rivelata altrettanto brillante. Lo YouTuber Matt Granger ha notoriamente rinunciato a Sony solo a causa del cattivo trattamento che egli ha ricevuto dal supporto stesso, e non è l’ unico ad essersi lamentato del servizio scadente. Tuttavia, Sony ha gradualmente affrontato questi problemi e ha recentemente ampliato il suo sistema di supporto Pro Support, con ora un call center 24/7 e diversi punti di accesso in tutto il paese. È chiaro che Sony vuol fare sul serio con il suo Pro support, di certo non indirizzato agli hobbysti, ma solo il tempo ci potrà dire se si rivelerà all’ altezza degli standard NPS e CPS.

Conclusione

Sono stato per anni scettico nei riguardi delle fotocamere Sony per un utilizzo professionale (spesso mi è parso che presentassero un elenco di grandi caratteristiche, gettate poi senza alcuna coesione in un corpo macchina, prodotto senza alcuna cura), ma quel tempo è passato. Sulla carta, la Sony A7R III sembra essere una macchina fotografica quasi ideale per la maggior parte dei fotografi, in particolare per quelli che girano anche un sacco di video. Le nostre preoccupazioni principali rimangono poste sul sistema autofocus di Sony (con un occhio di riguardo ai fotografi professionisti dello sport), che ha dato si buoni risultati nelle mie limitate prove, ma non che non possiede tutto il rodaggio e la fama di quello Nikon. Tuttavia, grazie alla mia esperienza con il Sony A7R III, insieme a quella dei miei colleghi, sono soddisfatto che Sony abbia finalmente creato un buon prodotto con l’ A7R III (e probabilmente anche con il Sony A9).

Ma nessuna fotocamera è adatta a tutti. Sono infatti tuttora felice di consigliare la fantastica Nikon D850 a tutti quei fotografi che non presentano le mie stesse esigenze sul loro lavoro. Ti consiglio di acquistare la Nikon D850 se :

  • necessiti di super teleobiettivi nativi di alta qualità, in questo caso non disponibili per Sony. Questo può essere un importante strumento per fotografi professionisti che operano nel mondo dello sport o che fotografano fauna selvatica
  • necessiti della massima risoluzione possibile da in singolo scatto
  • necessiti della miglior durata della batteria possibile
  • hai bisogno di un sistema affidabile di messa a fuoco automatica che abbia un numero elevato di punti focali AF cross-type
  • desideri ottenere un corpo macchina più ampio e confortevole da tenere in mano
  • non necessiti di una fotocamera piccola o leggera
  • desideri sfruttare le funzionalità estese del sistema flash CLS di Nikon
  • ti fidi solo del servizio di supporto Nikon NPS

About mavis

Check Also

Sony A7rII vs. A7rIII: Le 10 Principali Differenze tra Sony A7rII e A7rIII

Uscita nel 2015, la Sony A7r Mark II ha rivoluzionato i giochi nel segmento mirrorless, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *