Home / Fotocamera Digitale / Sony A7rII vs. A7rIII: Le 10 Principali Differenze tra Sony A7rII e A7rIII

Sony A7rII vs. A7rIII: Le 10 Principali Differenze tra Sony A7rII e A7rIII

Uscita nel 2015, la Sony A7r Mark II ha rivoluzionato i giochi nel segmento mirrorless, presentandosi con uno dei migliori sensori 35 mm ad oggi mai visti e una messa a fuoco veloce a rilevamento di fase, ed è stato infine il primo ad offrire una buona compatibilità con gli obiettivi DSLR e delle ottime capacità di registrazione in 4K. Oggi, a due anni dall’ uscita della A7r II, è arrivata la A7r III che porta con sé diversi miglioramenti nella qualità dell’ immagine e nell’ usabilità complessiva.

La nuova fotocamera risulterà familiare agli utenti della serie A7, in quanto aspetti del design, come il corpo in lega di magnesio e la tenuta agli agenti atmosferici, contro polvere e umidità sono rimasti quasi invariati. La nuova fotocamera è più pesante (675g vs 625g) ed è più profonda, ma le dimensioni sono molto vicine al suo predecessore.

Sony A7rII e A7rIIISony A7rII e A7rIII

 

Ci sono naturalmente anche una serie di caratteristiche che distinguono queste due telecamere Sony full-frame. Vuoi saperne di più? Continua a leggere!

1, Sensore

Comunque il sensore non è cambiato – entrambe le camere usano tecnologia BSI con 42.4 MP e niente filtro AA – l’A7rIII ha ricevuto qualche aggiornamento dal punto di vista hardware e software.

Sony A7rII e A7rIIILa nuova camera integra un chip LSI che raddoppia la velocità di lettura. Questo, unito al processore di immagini aggiornato Bionz X, non solo permette al mark III di processare più dati, ma lo fa anche il doppio più velocemente (1,8 volte più veloce, per essere precisi) dell’A7r II.

La sensibilità ISO nativa è migliorata con un range da 100 a 32000, mentre l’A7r mark II si ferma a 25600. L’estesa sensibilità è la stessa per entrambe le camere (ISO 50, o fino a ISO 102400) ma il nuovo processore di immagini combinato all’esteso range ISO nativo dovrebbe dare ad A7rIII un vantaggio rispetto al suo predecessore.

Sony parla di 15 posizioni di range dinamico per l’A7r III, che sarebbe un miglioramento rispetto all’A7r mark II ma dobbiamo ancora vedere come si traduce nella realtà. Tra gli altri miglioramenti, c’è una miglior riproduzione dei colori delle tonalità della pelle. Entrambe le camere hanno un output 14-bit e RAW non compresse. Il 14-bit è mantenuto sull’A7r III con otturatore elettronico (tranne quando si scatta a 10fps) mentre scende a 12-bit sulla A7r II.

2 Velocità e precisione dell’autofocus

Entrambe le camere hanno 399 punti di rilevazione, mentre il numero di rilevazioni delle aree di contrasto è cresciuto drasticamente sulla nuova camera a 425 punti rispetto ai 25 della A7r mk2.

Sony A7rII e A7rIII

399 punti di rilevazione                        25 punti di rilevazione contrasto sulla A7r II        425 punti di rilevazione contrasto sulla A7r III

La velocità dell’AF è il doppio secondo Sony. L’AF dell’occhio e il rilevamento delle faccie è migliorato e le prestazioni con luce bassa dovrebbero essere 2 volte più accurate con una sensibilità minima di -3Ev (a f/2), che è un passo avanti rispetto ai -2Ev della A7r mark II.

Entrambe le camere funzionano con autofocus e lenti adattate DSLR, incluse quelle con Sony A-mount e Canon EF con adattatori compatibili. Sony dichiara che le prestazioni sono state migliorate sulla nuova camera.

Sulla mark III troverai anche AF in modalità zoom, utile per scattare macro.

3, Scatti continui e buffer

La A7r non offre velocità impressionanti, con un massimo di 5fps con tracciamento AE/AF e senza visualizzazione in tempo reale su EVF o su schermo LCD.

La A7r mark III migliora drasticamente la velocità con un massimo di 10fps con AE/AF continui. Fino a 8fps, puoi avere la visione in tempo reale con blackout proprio come sulle camere a6300/a6500 APS-C. C’è un nuovo meccanismo di scatto che promette vibrazioni ridotte. Un altro aspetto interessante è che il modello mark III può scattare a 10fps con il flash, utile per lo scatto strobo, finchè il tuo flash riesce a sostenere la frequenza di scatto.

Un altro piccolo, ma ben accetto miglioramento è che il tasto funzione, modalità visualizzazione e menù di sistema resta accessibile mentre i file vengono scritti sulla scheda di memoria.

Entrambe le camere beneficiano di un primo otturatore elettronico e di modalità di otturazione elettronica ma non c’è miglioramento riguardante la massima velocità di chiusura, che è di 1/8000s. La A7r III ha una modalità aggiuntiva anti-sfarfallio che dovrebbe ridurre l’effetto di strobing di alcune luci artificiali.

Le capacità del buffer sono migliorate sulla nuova camera con un massimo di 76 frame in formato JPG e 28 frame in RAW non compresso, alla massima velocità. Per confrontarer, il modell mark II può gestire un massimo di 24 JPG e 9 file RAW non compressi.

4, Stabilizzazione dell’immagine

Entrambe le camere hanno un sistema di sensori a 5 assi. Quello della A7r mark III fornisce un’ulteriore compensazione: 5.5Ev vs 4.5Ev sulla mark II (standard CIPA). Il miglioramento dovrebbe essere visibile nella registrazione video e usando lenti OSS.

Sony A7rII e A7rIII

5, Pixel Shift Multi Shooting

Questa è una funzione esclusiva della nuova A7r mark III: prendendo vantaggio dall’hardware e dai sensori aggiornati, questa camera prende quattro immagini e muove il sensore di un pixel tra i vari scatti. Questo ti permette di catturare le informazioni complete dei colori della tua scena. Ogni punto nell’immagine finale è catturato con un pixel rosso, uno blu e due verdi, mentre con uno scatto tradizionale ogni punto corrisponde ad un pixel blu, uno rosso ed uno verde.

Sony A7rII e A7rIIIAbbiamo visto tecnologie simili in altre camere, tra cui i prodotti Olympus come la E-M5 II e la E-M1 II. Comunque in questo caso il composto finale non incrementa la risoluzione: nonostante il totale dei dati usati equivalca a circa 170MP, l’output finale resta 42.2MP.

Inoltre il composto non è eseguito in-camera; ti serve la Sony imaging suite per creare l’immagine finale. Dato che si parla di quattro scatti sequenziali con uno ritardo tra loro, questa funzione ti darà buoni risultati solo se usi la camera su un treppiede per soggetti statici.

6, Caratteristiche video aggiornate

Come la A7r II, la nuova A7r mark III può registrare in 4K fino a 30fps e 100Mbps con il codec XAVC S. Può fare questo in formato 35mm (full frame) o in modalità Super35/APS-C. Con quest’ultima, può fare una lettura completa dei pixel senza perdita per brillantezza e dettagli superiori.

La nuova camera è stata modificata per renderla più completa della precedente. In modalità full frame, Sony dichiara di aver migliorato la qualità nelle fascie ISO medie ed alte. (La A7r ha molto rumore dai 1600 ISO in poi).

Il frame rate in 1080p è stato incrementato a 120fps, mentre la A7r II può solo registrare a quella velocità in 720p.

Per quanto riguarda il profilo delle immagini, entrambe hanno la curva di gamma S-Log2 ma la A7r III raggiunge S-Log3 e un nuovo profilo HLG (Hybrid Log-Gamma) per lavori compatibili con HDR e TV o monitor HDR. Infine c’è anche XAVC-S Proxy, che è comodo se vuoi modificare il tuo video velocemente ad una risoluzione più bassa.

7, Touch screen ed EVF

Viste da fuori, le due camere sono molto simili, ma il modello mark III ha ricevuto alcune migliore in termini di utilizzo generale.

Una delle cose degne di nota è il touch screen. Non solo ha più risoluzione (1.44 vs 1.28 milioni) ma puoi usare l’LCD per muovere il punto di fuoco mentre scatti una foto o registri un video. Il Touch Pad ti permette di fare lo stesso mentre usi EVF. Il monitor posteriore ha luminosità migliorata quando si scatta in luoghi luminosi all’aperto.

Sony A7rII e A7rIIICome la nuova Sony A9, la A7r mark III integra il viewfinder elettronico di nuova generazione con 3.69 milioni di punti. Il refresh rate è ora disponibile a 100fps o 120fps.

Sulla A7r II, l’EVF ha 2.36M di punti ed arriva a 60fps. Lo zoom (0.78x), il tipo di pannello (OLED) e l’Eyepoint (23mm) restano uguali in entrambe le camere.

8 Joystick AF e doppio slot per schede SD

I fotografi professionisti saranno contenti di sapere che la nuova camera integra lo stesso joystick AF della A9 ed un doppio slot per schede SD, due funzioni che mancavano molto sul modello mark II. Inoltre, uno slot della mk3 è conforme UHS-II.

Sony A7rII e A7rIIISony A7rII e A7rIII 

                                                                               A7r mark II                                                                                          A7r mark III

Sony A7rII e A7rIII Sony A7rII e A7rIII

                                                                            A7r mark II                                                                                           A7r mark III

Altre migliorie includono un nuovo bottone di registrazione video, che ora è vicino all’EVF (che dovrebbe risultare in una posizione più comoda), un tasto AF-ON, più opzioni di personalizzazione ed il nuovo menù di sistema visto sulla A9.

9 Connessioni fisiche e wireless

La A7r III usa una porta USB 3.1 Type C per trasferimento immagini più veloce rispetto alla Micro USB 2.0 della A7r II. Troverai anhe una porta flash sync sulla nuova camera. La nuova suite Sony imaging, in aggiunta alla gestione della modalità Pixel Shift Multi, migliora le potenzialità di tethering con opzioni USB e Wireless quando ci si connette ad un computer o ad un server FTP.

Entrambe le camere hanno un input mic ed un output cuffie oltre alla porta Micro HDMI con segnale pulito 4:2:2 8-bit.

Sony A7rII e A7rIII Sony A7rII e A7rIII

                                                                            A7r mark II                                                                                        A7r mark III

Per quanto riguarda le connessioni wireless, puoi trovare WiFi ed NFC su entrambi i modelli, ma A7r III riceve anche Bluetooth per registrare le informazioni di localizzazione. Usando questi metodi, puoi connettere la camera all’app PlayMemories e controllarla in modo remoto da lì. Comunque, a differenza dell’A7r II e a molte altre camere E-mount, la A7r III non supporta più le app scaricabili dal PlayMemories store.

10, Batteria maggiore

Un miglioramento atteso da tempo è la batteria più capiente NP-FZ100, con una durata maggiore di quella della A7r II. È la stessa batteria usata per la A9.

Per darti un’idea, se confrontiamo le caratteristiche ufficiali, la nuova camera può registrare quasi il doppio delle immagini con una singola carica (650 scatti vs 390 scatti) e il doppio del tempo in registrazione 4K (100 minuti vs 50 minuti).

Conclusioni

La A7r II ha lasciato un po’ a desiderare in termini di qualità delle immagini, e i piccoli ritocchi che Sony ha fatto alla nuova camera dovrebbero migliorare ciò che era già quasi perfetto.

Oltre alle caratteristiche del sensore, è il miglioramento nella velocità e nell’autofocus per gli sport e per gli scatti nella natura che rendono appetibile questa camera. Porta circa tutti i miglioramenti che aspettavamo: più e vole e prestazioni più accurate senza compromessi in qualità o risoluzione. Non è così rivoluzionaria come lo è stata la precedente ma è certamente il passo in avanti in cui stavamo sperando.

Per quanto riguarda il prezzo, non è economica, come potrete immaginare. Al tempo in cui scrivo, la A7r II può essere trovata approssimativamente a $2400 / £2500 / €2600, comunque è facile trovare offerte interessanti. La A7r III è, certamente, più costosa, a $3200, $3200 o €3500.

About mavis

Check Also

Nikon D850 vs D810 vs D800 / D800E, qual è la differenza?

In questo articolo comparativo tra Nikon D850 vs D810 vs D800 / D800E, tratterò di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *