Migliori monitor 4K per Mac

Se possiedi un MacBook Pro con il display Retina e desideri più spazio sullo schermo, un monitor 4K può essere un buon investimento, tanto più che il prezzo di tali monitor continuano a diminuire.

Perché si dovrebbe prendere in considerazione un display 4k al posto di un monitor meno costo e con una minore risoluzione? Il tutto si riduce alla chiarezza.

Risoluzione

Dal momento che è abilitato di default in OS X, molti proprietari di MacBook Pro con display Retina sfruttano la modalità HiDPI, la quale raddoppia i pixel sull’asse X e Y. Questo permette agli oggetti sullo schermo di apparire più grandi per compensare i pixel più piccoli forniti su un display così denso.

Gli utenti apprezzeranno sicuramente ciò su un display esterno. Si dà il caso che i monitor 4K hanno una risoluzione sufficiente per supportare la modalità HiDPI rimanendo comunque pratici per l’utilizzo quotidiano.

monitor 4K per Mac

I display 4K supportano una risoluzione nativa di 3840-per-2160. Durante la visualizzazione in modalità HiDPI di default di OS X, lo spazio è effettivamente tagliato a metà, con una conseguente visualizzazione come se fosse 1920-per-1080. Certo, si sta rinunciando ad uno schermo spazioso per l’esecuzione in modalità HiDPI, ma per il bene dei tuoi occhi, ne può valere la pena.

monitor 4K per Mac

Un MacBook Pro di 15″ con un display Retina offre una risoluzione nativa di 2880-per-1800. Con il display impostato come predefinito, lo spazio a disposizione finisce per essere la metà di quella nativa, a 1440-per-900. Come si può vedere, questa è un po’ meno rispetto al 1080-per1920 fornita da un monitor 4K, anche se è possibile impostare il display del MacBook a 1920-per-1200 utilizzando l’opzione “Altro spazio” in “Preferenze di Sistema” → “Display”. Il punto è, se siete abituati ad usare le impostazioni di visualizzazione di default di OS X, passare ad un monitor 4k comporta comunque un miglioramento per quanto riguarda la risoluzione.

Un vantaggio ulteriore è che gli iPhone e ora anche gli iPad possono girare video in 4K. Avere la possibilità di guardare i tuoi filmati in 4K a piena risoluzione sul display è un vantaggio piacevole.

Far funzionare un display 4K

I monitor 4K sono ancora relativamente nuovi nel settore, e, ovviamente, questa tecnologia continua a maturare e migliorare. I primi display 4K adottavano una strategia Multi-Transport Stream (MST), che utilizzava i controller di input multipli. Il risultato è stato un unico display suddiviso in due input in ingresso di 1920-per-2160. Le GPU che supportavano la MST via DisplayPort 1.2, si nutrivano di questi due flussi separati a 60Hz.

Come potete immaginare, questo non è il modo migliore per implementare il 4K o risoluzioni più elevate nel flusso di lavoro. Funziona, e posso personalmente testimoniarlo, ma ad essere onesti, sembra come se fosse un hack. Possono verificarsi dei Glitch grafici e si possono riscontrare dei problemi casuali e di visualizzazione che rendono il monitor come se fosse formato da due display separati invece di uno soltanto. Ho avuto risultati contrastanti utilizzando il sistema MST, ma ora che i display SST (Single-Stream Transport) sono disponibili ad un prezzo ragionevole, vi consiglio di optare per questa alternativa.

Non tutti i MacBook Pro sono in grado di far funzionare un display 4K usando il sistema SST. Secondo Apple, ecco i Mac che possono far girare con successo un display SST 4K a 60Hz.

  • MacBook Pro (Retina, 13 pollici, Inizio 2015)
  • MacBook Pro (Retina, 15 pollici, Metà 2014)
  • Mac Pro (Fine 2013)
  • iMac (27 pollici, Fine 2013) e successivi
  • Mac mini (fine del 2014)
  • MacBook Air (Inizio 2015)

Si noti che anche all’inizio del 2015 e oltre il MacBook Air possa funzionare in 4K. Ciò è particolarmente interessante, dal momento che proprio lo schermo del MacBook Air è un display “normale” a bassa risoluzione.

Il succo di questo discorso è che avrete bisogno di un MacBook Pro 15 pollici di metà 2014 o oltre, o un MacBook Pro 13 pollici da inizio 2015 o oltre, al fine di trarre vantaggio da 4K a 60Hz nel migliore dei modi. I modelli precedenti possono funzionare con il 4K, ma usano il sistema MST, ma io semplicemente non vi consiglio di prendere questa strada.

Non posso neanche consigliarvi di usare un qualsiasi display a 30Hz. Una frequenza di aggiornamento tale causa un’esperienza non ottimale per l’utente. Il nuovo MacBook 12 pollici, ad esempio, può far girare un display 4K, ma Apple dice che è solo in grado di farlo a 30Hz.

Il miglior monitor 4K per il MacBook Pro?

Ho alcuni requisiti rigorosi da far rispettare quando cerco di far accoppiare un display 4K con il mio MacBook Pro.Il display deve soddisfare i seguenti:

  • Deve essere un pannello IPS (o PLS)
  • Deve usare il sistema SST (Single-Stream Transport)
  • Deve essere 4K @ 60Hz
  • Deve supportare il DisplayPort 1.2

Ecco alcune delle opzioni disponibili per MacBook Pro per gli utenti che cercano un display 4K che soddisfi i requisiti precedentemente illustrati:

Marca / Modelo Tamaño Precio
Dell P2415Q 24 427,82 euro
Dell P2715Q 27 600.00 euro
BenQ BL2711U 27 619,00 euro
Samsung U32D970Q 32 1130 euro
Dell UP3216Q 31.5 1.158,00 euro

Naturalmente, ci sono altri monitor ch rispettano tali requisiti, ma questi sono quelli con cui ho più familiarità.

Ci sono monitor 4K che soddisfano alcuni, ma non tutti, i miei requisiti impostati. Per esempio, ci sono diversi pannelli TN disponibili, ma suppongo che la maggior parte degli utenti Mac preferiscano un display IPS, come quelli che si trovano nelle linee MacBook Pro e iMac. Il pannello PLS utilizzato nel monitor Samsung è molto simile a quello IPS, per questo l’ho incluso nell’elenco.

Dell P2415Q

Il Dell P2415Q è un vero affare

Se siete alla ricerca di un display 4K poco costoso da accoppiare con il MacBook, allora il Dell P2415Q da 24 pollici risulterà un vero affare. E’il monitor più piccolo nella nostra lista, ma quando si sta solamente parlando di una risoluzione effettiva a 1920-per-1080 quando si utilizza l’HiDPI, avere un monitor più grande non sichificherà necessariamente avere un risultato migliore.

Il Dell P2415Q non dispone delle componenti presenti nei modelli più costosi “UltraSharp”, i quali vengono calibrati in fabbrica, ma per il prezzo, è difficile da battere. Non sono mai stato un fan della qualità costruttiva dei display Dell, e di certo questo monitor non cambierò la mia opinione.

Se per voi la precisione del colore è una delle caratteristiche più importanti, e non vi dispiace pagare un po’di più, il BenQ BL2711U è l’ideale, ottenendo anche tre pollici di schermo aggiuntivo.

Per i monitor più grandi, sarei più interessato al 5K, ma come si vedrà nel prossimo paragrafo,il 5K è ancora troppo fiacco nella categoria dei monitor esterni.

Il fattore 5K

Per essere completamente onesto, i monitor 5K valgono il loro prezzo, ma attualmente costano troppo e, oltretutto, le opzioni sono altrettanto limitate. Per ora, l’unico display 5K che riesco a trovare su Amazon è il Monitor Dell UP2715K Ultra HD 5K, e costa più di $ 1500,si può comprare un iMac 5K refurbished (di esposizione) per meno del prezzo di questo display.

I monitor 5K sono impressionanti, perché si arriva a godere della chiarezza che tale risoluzione porta sul tavolo,ottenendo tonnellate di spazio disponibile sullo schermo.I monitor 5K hanno una risoluzione nativa di 5120-per-2880, che fornisce 2560-per-1440 di spazio efficace durante l’esecuzione in modalità HiDPI di default di OS X. Questa è la stessa quantità di spazio di un display Thunderbolt, ma si ottiene il vantaggio della chiarezza che siete abituati a godere durante l’utilizzo di un MacBook Pro.

Stranamente, l’innovazione dei monitor 5K sembra essere in ritardo. I prezzi sono rimasti alti, e la quantità di opzioni disponibili sono minuscole. Tenendo in considerazione questa cosa, l’iMac 5K, anche a prezzo pieno, è un buon affare. Un iMac 5K refurbished può quindi essere un buon affare se siete alla ricerca di una soluzione all-in-one.

Purtroppo, Apple afferma che l’iMac 5K non può essere utilizzato come monitor esterno con “Target Display Mode”. Inoltre non fa alcuna menzione riguardo i suoi MacBook Pro (2015) se supportano i display 5K con una configurazione a doppio cavo sul suo sito di supporto, anche se una tale dichiarazione era lì in precedenza. Inutile dire che, sembra che ci sia ancora una certa confusione in Apple HQ riguardo le risoluzioni che le sue macchine supportano.

Conclusione

In definitiva, solo voi siete in grado di determinare se un monitor 4K soddisfi le vostre esigenze. Come qualcuno che usa il MacBook Pro da 15 pollici con un display Retina, credo che un monitor 4K, ai prezzi attuali, possa essere un buon acquisto. Non solo si ottiene un display più spazioso, ma si arriva a godere dell’HiDPI, qualcosa che molti di noi posssessori del MacBook Pro siamo abituati ad utilizzare.

Come ho affermato nella nostra recensione dell’LG UltraWide 21:9, avere tale spazio aggiuntivo è fico, ma è difficile da ottimizzare per quanto riguarda la chiarezza. Una volta che i tuoi occhi si sono abituati ad usare un display Retina, è difficile tornare ad minore risoluzione. I monitor 4K non sono perfetti, ma forniscono una alternativa preziosa a prezzi ragionevoli fino a quando i monitor 5K non diventino più mainstream.

Se avete invece avete voglia d’aspettare, allora vi consiglio di attendere fino a quando Apple rilascerà il ThunderBolt 3 per i Display 5k. Questo è certamente quello che sto aspettando, ma un display 4K è quello di cui ho bisogno nel frattempo.

No Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

EmailEmail