Home / Come / Come potenziare il segnale wifi: Le 10 soluzioni per amplificare il segnale wifi

Come potenziare il segnale wifi: Le 10 soluzioni per amplificare il segnale wifi

Wi-Fi La connessione Wi-Fi è stata una delle invenzioni più importanti nella storia di internet – nessuno vuole essere costretto ad utilizzare internet solamente con il cavo – ma anche una delle più frustranti. Se sei afflitto da una scarsa velocità, da una cattiva ricezione del segnale o da altri problemi legati al Wi-Fi, ecco 10 modi per migliorare la situazione.

10. Utilizza le ultime tecnologie Wi-Fi

Wi-Fi Uno dei modi migliori per accertarsi che il network sia affidabile e veloce è utilizzare dell’hardware aggiornato. La cosa principale che devi sapere è che gli standard Wireless A, B, G e N sono obsoleti dato che oggi si utilizza principalmente lo standard AC.

Se trasmetti molti video HD a dispositivi come un Chromecast o uno smartphone, avere una connessione basata sullo standard AC ti aiuterà a migliorare la qualità e la fluidità del video grazie al maggiore trasferimento di dati rispetto allo standard N. Il suo successore, AX, non sarà disponibile fino al 2019, quindi non dovrai preoccuparti di aggiornare lo standard per un po’. Tieni presente che avrai bisogno di un router AC e di un dispositivo, una scheda di rete o un dongle USB che supporti la tecnologia. Con dispositivi più intelligenti, come lampadine e interruttori sparsi per casa, è essenziale un forte segnale Wi-Fi. Se hai però solamente un router economico e non hai intenzione di imparare ad impostarlo come ripetitore, potresti aver bisogno di acquistare dei dispositivi appositi.

Compagnie come Luma, Eero e persino Google hanno rilasciato dei piccoli router che permettono di migliorare la copertura wireless se posizionati in punti diversi della casa. Solitamente un router viene configurato come stazione principale mentre gli altri si collegano ad esso. Tutti ti consentono di monitorare ciò che succede nel network attraverso un’applicazione dedicata, che ti mostra anche quali siti vengono visitati e quali dispositivi sono connessi.

9. Trova il posto giusto per il tuo router

Wi-Fi I router possono essere non bellissimi – esteticamente parlando – ma ciò non significa che essi debbano essere nascosti dietro al mobile della TV. Se vuoi un segnale migliore dovrai posizionare il router in un posto “aperto”, senza ostacoli intorno ad esso. Se nel posto migliore per il router non ci sono tavoli o superfici piatte puoi utilizzare i fori per il montaggio a parete oppure trovare una soluzione apposita sul mercato. Orienta le antenne a 90° e metti il router in alto, se puoi (un lettore ha scoperto che la posizione migliore per il suo router è la mansarda di casa). Infine, accertati che il dispositivo si trovi al centro della tua abitazione, così da avere la migliore copertura possibile.

I router si trovano spesso nel luogo in cui è presente il modem, ma se per te tale posizione non dovesse essere la migliore puoi provvedere munendoti di un cavo Ethernet e di alcuni passacavo e mettere il dispositivo dove vuoi.

8. Trova il giusto canale wireless

Wi-Fi Se hai dei vicini, i loro router potrebbero interferire con i tuoi e causare una degradazione del segnale. I router wireless possono sfruttare molti canali diversi e, pertanto, devi sfruttare quello con la minore interferenza possibile. Per capire quale esso effettivamente sia puoi utilizzare applicazioni come Network Analyzer Lite o WiFi Analyzer.

7. Sbarazzati delle interferenze provenienti dalle altre apparecchiature

Wi-Fi Gli altri router non sono gli unici dispositivi a generare delle interferenze dato che telefoni senza fili, microonde e altre apparecchiature possono rovinare il tuo segnale. Comprare un router dual band o acquistare un telefono cordless capace di sfruttare bande diverse da quelle del dispositivo può risolvere la situazione. Nel caso in cui tu non volessi comprare nulla di nuovo puoi sempre allontanare il router da ciò che genera interferenza.

6. Contrasta i ladri di Wi-Fi con una migliore sicurezza

Wi-Fi C’è più di un modo per proteggere la tua connessione Wi-Fi dai vicini indiscreti o dai malintenzionati. Una combinazione di alcuni trucchetti e di una password adeguata terrà la maggior parte degli intrusi a distanza.

Nascondersi può essere utile per tenere il tuo vicino in cerca di dati lontano dalla tua connessione (anche se persone più ferrate non avranno problemi a rintracciarti utilizzando delle applicazioni gratuite).

Se non possono vedere il tuo network Wi-Fi, probabilmente non possono connettersi ad esso. Puoi tenere gli occhi indiscreti a distanza nascondendo l’SSID del tuo router (il nome del network Wi-Fi), forzandone l’inserimento manuale. Puoi attivare/disattivare tale opzione nelle impostazioni del firmware del tuo router. Mentre è nascosto, il tuo SSID non sarà visibile e se stai connettendo nuovi dispositivi dovrai inserirlo manualmente.

Parlando di protezione con password, le credenziali di default del router dovrebbero essere cambiate immediatamente e scritte dove tieni gli altri username e le altre password. Inoltre, dovresti abilitare la crittografia WPA2, più sicura delle precedenti WPA e WEP.

5. Controlla le applicazioni che sfruttano molta banda

Wi-Fi Se qualcuno in casa utilizza delle video chat regolarmente, gioca online, utilizza dei torrent per scaricare i programmi o utilizza servizi come Netflix, probabilmente la connessione sarà più lenta per gli altri. Fortunatamente puoi sfruttare il QoS (Quality of Service) per regolare gli assorbimenti della banda. Con esso puoi dare la priorità a certe applicazioni (come le video chat, per esempio) a discapito di altre (come i video giochi), così da fornire alle applicazioni più importanti la banda necessaria.

4. Migliora la tua copertura Wi-Fi con il fai da te

Wi-Fi Se il tuo router non arriva abbastanza lontano, puoi sfruttare il fai da te e migliorare la sua copertura. La nostra soluzione preferita è la carta argentata avvolta intorno alle antenne del router, anche se puoi utilizzare una vecchia bottiglia di birra o un colino da cucina. I risultati non saranno necessariamente eclatanti, ma dovresti essere in grado di sfruttare il Wi-Fi da una distanza maggiore.

Puoi spendere qualcosina per migliorare le prestazioni del tuo router senza finire al verde. Quasi tutti i router e le schede di rete dei PC, che hanno di solito le antenne regolabili, sfruttano i connettori RP-SMA. Puoi comprare delle prolunghe per questi connettori, o anche un’antenna direzionale, e migliorare così la copertura.

3. Migliora il segnale del tuo Wi-Fi con un po’ di hacking

Wi-Fi Un altro modo per migliorare la copertura del tuo Wi-Fi consiste nell'”hackerare” il tuo router ed installare il firmware DD-WRT. Esso non solo offre moltissime impostazioni di sicurezza e miglioramenti vari, ma ti consente anche ti migliorare la potenza di trasmissione. Ciò può essere pericoloso per il tuo router, ma la maggior parte di questi dispositivi sono in grado di gestire un aumento fino a 70 mW senza problemi, e sarai in grado di accedere al tuo network da molto più lontano.

2. Trasforma il tuo vecchio router in un ripetitore Wi-Fi

Wi-Fi Se quanto detto non risolve comunque la situazione, avrai bisogno di un range extender. Essi non sono estremamente costosi, ma se non hai intenzione di acquistare un nuovo dispositivo puoi trasformare un vecchio router in un ripetitore grazie al firmware DD-WRT. Tieni presente che potresti non essere in grado di avere la stessa connessione che hai normalmente, ma se questa è l’unica soluzione, riuscirai a risolvere i tuoi problemi in modo economico.

Puoi anche connettere un router ad un altro attraverso un cavo Ethernet e creare così un altro access point in casa.

1. Imposta il riavvio programmato del router

Wi-Fi Se sei una di quelle persone che deve riavviare periodicamente il router per non perdere la connessione, c’è una soluzione. Puoi effettuare diversi test per capire la natura del problema (calore, firmware vecchio o troppi download), ma un semplice modo per risolvere è impostare il riavvio automatico una volta al giorno o giù di lì. Puoi far ciò con DD-WRT o con un tradizionale timer da collegare alla presa. Una volta fatto ciò, non dovresti aver più bisogno di riavviare il router così spesso (il che sarebbe buono se il tuo router dovesse trovarsi in mansarda).

Dopo aver seguito queste dritte, dovresti avere il Wi-Fi più veloce, affidabile e sicuro di sempre.

About mavis

Check Also

Differenza tra i protocolli Wi-Fi WPA, WPA2 & WEP

Ci sono molti rischi associati ai protocolli wireless ed ai metodi di crittografia. Quindi, per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *