Home / Recensione / G-Sync vs FreeSync spiegato a tutti i giocatori là fuori

G-Sync vs FreeSync spiegato a tutti i giocatori là fuori

Giocare sul PC è la vetta più alta che ogni giocatore può raggiungere nel mondo di oggi, e su questo argomento si è parlato molto; non molto però è stato detto circa i monitor dei computer sui quali i giochi sono riprodotti, e alcune delle tecnologie che supportano. Stiamo parlando in particolare di G-Sync e FreeSync.

G-Sync vs FreeSync

Ci si potrebbe chiedere che cosa sono G-Sync e FreeSync. Beh, queste tecnologie sono esattamente ciò di cui ci accingiamo a parlare oggi. Ogni giocatore ha bisogno di sapere queste cose mentre va a fare shopping per l’ultimo modello di monitor del computer, perché significa molto quando si tratta di fare a brandelli l’altra squadra in un’importante partita di Call of Duty.

G-Sync e FreeSync, di cosa si tratta?

Entrambe queste tecnologie sono progettate per essere utilizzate con monitor che supportano frequenze di aggiornamento variabile, al contrario di una frequenza di aggiornamento fissa. Per la maggior parte fanno le stesse cose; l’unica differenza è che G-Sync è di Nvidia, mentre FreeSync é di AMD.

Convenzionalmente, i monitor per PC sono dotati di una frequenza di aggiornamento a 60Hz, ed è sempre stato compito della scheda grafica di tenerne il passo.

A causa di ciò, in passato lo screen tearing era un problema ricorrente, ma con la nuova era di monitor e la tecnologia al loro interno, col passare del tempo abbiamo cominciato a vedere meno screen tearing. Dunque, V-Sync è stata la tecnologia utilizzata per combattere questo problema, ma come tutti noi dovremmo sapere, V-Sync causa ritardi di vario genere.

Noi sconsigliamo ai giocatori di attivare la V-Sync, ma ognuno fa ciò che vuole.

Quale è meglio, G-Sync o FreeSync?

La prima vera soluzione al problema di screen tearing è arrivata sotto forma di Nvidia G-Sync. Affinché funzioni, gli utenti devono avere una scheda grafica NVidia supportata, ed un monitor di computer che supporti G-Sync. Dobbiamo sottolineare che la tecnologia è di proprietà di Nvidia.

Per quanto riguarda FreeSync di AMD, non è esclusiva della società perché si basa sulla tecnologia royalty-free chiamata DisplayPort Adaptive-Sync. Scoprirete che i display che supportano FreeSync invece di G-Sync sono un po’ meno cari, ma la differenza non è impressionante.

Da quanto abbiamo visto, sembrerebbe che G-Sync sia la tecnologia migliore. Alcuni giocatori in passato si sono lamentati dell’effetto ghosting quando si utilizza un monitor FreeSync accoppiato ad una scheda grafica AMD. Queste lamentele non sono diffuse, ma sono più numerose rispetto a chi usa G-Sync.

In generale, entrambe le tecnologie sono buone per quello che possono offrire ai giocatori. Finora abbiamo visto un bel po’ di monitor da gioco con G-Sync installata, ma lo stesso si può dire per FreeSync. Dobbiamo anche sottolineare che AMD sostiene che più monitor utilizzano FreeSync rispetto alla concorrenza.

About pcora

Check Also

SONY A7R III vs. NIKON D850: Quale acquistare?

Fino a che non ho usato la SONY A8R III, avevo pensato che la Nikon …

One comment

  1. l'occhio umano vede solo 24 fps

    call of duty
    hahahaha

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *