Home / Recensione / Recensione MSI Optics G27C – Il primo Gaming Monitor da MSI

Recensione MSI Optics G27C – Il primo Gaming Monitor da MSI

Asus, una delle migliori marche nei monitor da gaming, era originariamente un produttore di componenti, prima di estendersi a laptop, computer, gadget mobile e periferiche. Hanno una delle più vaste selezioni di prodotti di diverse categorie, e nessun’altra azienda simile ha seguito i suoi passi nel decidere di fare ogni prodotto che hanno nel loro portfolio. I suoi principali concorrenti nel campo dei display da gaming (Acer, BenQ, e Dell) di solito fanno un prodotto o l’altro, come laptop, periferiche AIO, ma queste compagnie non offrono ogni oggetto trovato nella lista Asus. Ma c’è un marchio che affronta la qualità di Asus e sta raggiungendo la taglia del catalogo della compagnia con componenti come schede madre, schede grafiche, o anche laptop e AIO. La compagnia che stiamo descrivendo è MSI, uno dei più amati e meglio votati marchi di computer al mondo. Questa azienda non è assolutamente nuova, e gli esperti classificano alcune delle loro offerte come opzioni migliori di quelle vendute da Asus. Recentemente, MSI ha annunciato l’Optix G27C, un display pensato per essere il loro contendente nel mercato dei monitor di fascia alta. Questo nuovo gadget ha un pannello VA 1800r curvo di Samsung con un refresh rate massimo di 144Hz per un’esperienza di gratificante gaming fluido. L’MSI Optix G27C non è stato fatto per competere con un particolare ROG Swift display di Asus, ma è bene notare che uno dei loro più grandi rivali nei componenti sta arrivando ad affrontarli nella categoria delle periferiche con questo annuncio preliminare.

Gaming Monitor da MSI

 

Design e Caratteristiche di Optix G27C

Fino a oggi, MSI ha rilasciato soltanto una lista limitata delle caratteristiche di questo prodotto, pubblicando invece sul loro sito diverse immagini e una featurette in cui affermano che questo monitor sarà venduto insieme ai loro ultimi desktop da gioco pre-costruiti. Per quanto riguarda il lato estetico di questo prodotto, la cornice possiede una finitura in vernice nera con dei bordi piuttosto sottili che circondano lo schermo e degli accenni di rosso intorno a tutto il rivestimento. Il piedistallo ha un collo rosso e una base a forma di boomerang con una finitura in alluminio scuro e da un punto di vista ergonomico permette soltanto l’inclinazione. Il piedistallo ha delle forme angolari in tutta la sua struttura, in aperto contrasto con il suo schermo curvo a 1800r. La limitata possibilità di regolazione rappresenta una mancanza se confrontato con altri monitor da gioco, e sembra che non ci sia alcun supporto per montature VESA. A giudicare dalle informazioni preliminari e dalle immagini, l’Optix G27C metterà in imbarazzo alcuni dei migliori monitor da gioco dal design blando che abbiamo visto finora. Questo prodotto non sembrerà fuori posto accanto all’Acer XB271HU o all’AOC Agon AG271QX, ma con un leggero vantaggio in riferimento al fattore di forma dovuto a una curvatura di 1800r. La maggior parte dei produttori affermano che 1800r è la curvatura migliore per i monitor da gioco poiché essa rappresenta il compromesso ideale fra angoli di visione ed effetti immersivi quando si usa uno schermo da posizione ravvicinata.

Finora, MSI ha soltanto affermato che l’Optix G27C avrà DisplayPort 1.2, HDMI 1.4 e DVI come segnali di input. La mancanza di casse integrate, ingressi USB 3.0 e altre opzioni è deludente per gli standard odierni, ma il mirato prezzo introduttivo di più o meno $300 rende queste assenze perdonabili. Le porte sono state integrate posizione adatta, ma è assente una fessura in cui inserire i cavi. MSI, invece, ha incluso un cinturino per farne le veci, cosa che troviamo molto scadente. Si tratta, comunque, di dubbi minori, considerando il prezzo e le caratteristiche tecniche di questo prodotto.

Gaming Monitor da MSI

Display e Funzioni

Il nuovissimo MSI Optix G27C integra un pannello VA 1800r curvo con risoluzione FHD 1080p, refresh rate di 144Hz, tecnologia Quantum Dot e tempo di risposta di 4ms. MSI afferma fieramente che il pannello è di Samsung, il produttore del monitor curvo CFG70 che abbiamo recensito precedentemente. Dalle sole specifiche, possiamo tranquillamente dire che questi modelli condividono lo stesso pannello, comunque MSI potrebbe aver usato un diverso scalare, che comporterebbe in prestazioni e risultati leggermente diversi. È deludente la scelta dell’azienda di un 1080p anzichè una risoluzione 1440p più appropriata, che andrebbe meglio per queste dimensioni. Ciò che è interessante riguardo a quet’offerta è la tecnologia Quantum Dot, che promette miglior saturazione dei colori, precisione e chiarezza generale, che sono tutti benefici derivati dalla tecnologia. Detto semplicemente, quantum dots sono particelle nane che emettono luce colorata in base alla loro taglia, eliminando il bisogno della retroilluminazione WLED, che è una delle cause dei colori spenti o sbiaditi. Questa tecnologia è anche in grado di riprodurre immagini HDR, tuttavia non è chiaro se altre compagnie come LG sceglieranno di applicare Quantum Dots al loro nuovo 32UD99.

MSI pubblicizza questo prodotto con una copertura 110% sRGB e 87% per NTSC RGB, risultando in colori accurati e vivaci. Al momento della scrittura, non abbiamo testato questi dati nella pratica, perciò non possiamo ancora dire quanto questo MSI sia valido nelle performance dei colori. Inoltre, il pannello VA promette miglioramenti nel contrasto, dato che la tecnologia promette un miglioramento nel ratio di contrasto quando confrontato con IPS e TN. Gli angoli di visione dovrebbero presentare un altro vantaggio, dato che la tecnologia VA ha dimostrato di colmare il gap tra gli angoli di visione delle altre due scelte. MSI parla di un ratio 3000:1, e se questo è accurato, allora questo prodotto avrà una differenza significativa per quanto riguarda le sfumature ed i neri e bianchi, quando confrontati ad altri monitor gaming. I tempi di risposta adeguati sono di 4ms, ma MSI dichiara che mediamente di parla di 8ms. Non ti allarmare da questo risultato, dato che molti concorrenti come l’Acer XG270HU hanno tempi di risposta simili pur fornendo un’eccellente esperienza di gaming. Per la maggior parte dei giochi, non ci sarà apparentemente differenza, a meno che tu non sia ad un livello professionale o se sei extra sensibile a queste cose.

L’MSI Optix G27C ha un refresh rate di 144Hz, che è tipico di altri display puntati al gaming. Ma ciò che è sorprendente è la mancanza di supporto VRR, ossia Freesync per questo prodotto. Per un gadget con prestazioni e funzioni da gaming, per gli standard odierni, almeno il Freesync di AMD dovrebbe essere incluso. Comunque questo monitor è piuttosto semplice da ottimizzare con una vasta selezione di schede video, dato che il 1080P è piuttosto leggero da gestire. Per la maggior parte dei titoli non avrai bisogno di Freesync per stabilizzare l’immagine durante il gioco. Comunque, per titoli AAA come Battlefield 1, i crolli di FPS sono praticamente garantiti a causa delle texture pesanti del gioco. Infine, MSI dice che questo monitor è flicker-free e ha funzioni a bassa luce blu, rendendo sicuro giocare per ore su questo display. Al momento, non è chiaro come MSI implementi le funzioni integrate come il filtro luce blu, dato che non ci sono informazioni precise sull’OSD e sulle sue capacità. Quando metteremo le mani su un modello demo, aggiorneremo questa preview con i particolari e con i risultati sulle prestazioni.

Gaming Monitor da MSI

Conclusione

Non ci sono ancora abbastanza informazioni riguardo al primo avversario dei monitor da gioco prodotto da MSI, ma a giudicare dalle caratteristiche che conosciamo il MSI Optix G27C sembrerebbe pronto a diventare un’aggiunta eccellente alle già numerose possibilità che troviamo nel mercato. Alcune delle assenze come il Freesync hanno un impatto notevole riguardo alla bontà di questo prodotto poiché ci sono tante altre offerte che possiedono ciò che manca in questo modello a un prezzo relativamente simile. MSI ha commesso degli errori in quest’aspetto poiché la nicchia di questi prodotti rappresenta una competizione spietata per ottenere l’attenzione e la considerazione degli entusiasti meticolosi che cercano il meglio del meglio. Possiamo perdonare MSI per queste mancanze dato che è il loro primo tentativo, ma dato che si tratta di un marchio videoludico molto importante avrebbero potuto fare di meglio. Le ottime funzioni come la tecnologia Quantum Dot e la curvatura dello schermo potrebbero non essere sufficienti contro concorrenti migliori, quindi speriamo che miglioreranno in futuro. Siamo comunque felici che MSI abbia deciso di entrare nel mercato contro marchi come Asus e Acer e speriamo che ciò induca più competizione fra loro e i loro rivali. La sana competizione nei prodotti tecnologici concede sempre benefici ai consumatori dato che influenza il prezzo e la qualità. In questo momento, il MSI Optix G27C punta a un prezzo di 376 euros, abbastanza accessibile se paragonato al simile Samsung CFG70, che possiede il Freesync ma costa almeno cento dollari in più.

Leggi di più:
Monitor PC da Gaming
Sedia da Gaming
Monitor per Fotografia

About mavis

Check Also

Miglior Mouse da Gaming 2018: Come Scegliere il Mouse da Gaming Ideale

In realtà non è necessario disporre di un mouse da gaming per giocare su PC. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *