Home / Recensione / Vale la pena acquistare un Monitor HDR per giocare?

Vale la pena acquistare un Monitor HDR per giocare?

monitor HDRNon è un segreto che tutti vogliano acquistare un monitor HDR per giocare, scegliendolo fra i modelli disponibili sul mercato. HDR sta per High Dynamic Range e garantisce un miglioramento della qualità visiva, caratteristica molto ricercata dai giocatori. Questa tecnologia migliora il contrasto per creare neri più profondi e bianchi più puliti mentre si aumentano la vivacità dei colori e la luminanza per riprodurre immagini quanto più simili alla realtà.

Purtroppo, lo sviluppo di questa tecnologia per PC incontra ancora degli ostacoli come i problemi di compatibilità, che riducono fortemente la diffusione dell’HDR. Comunque, ci sono già molti modelli disponibili sul mercato che promettono di offrire i vantaggi menzionati, ma le implementazioni confusionarie, i prezzi alti e la mancanza di supporto dal punto di vista software tengono il giocatore lontano dall’acquistare il prodotto. Alcuni di essi funzionano bene, mentre altri hanno problemi nel fornire miglioramenti, o, addirittura, rovinano completamente l’immagine.

Quali sono i problemi?

Il problema principale dei monitor da gioco HDR è che i produttori non hanno specifiche precise da seguire. Diversamente dalle TV che hanno il supporto dell’UHD e i requisiti minimi, tali specifiche renderebbero un monitor un display HDR a tutti gli effetti, garantendo così ai clienti l’esperienza migliore ottenibile con il denaro speso. D’altra parte i produttori sono liberi di mischiare le specifiche e di classificare un prodotto come HDR, andando così a creare dei dispositivi con funzionalità proprietarie che fanno di tutto tranne che cooperare con i media HDR.

Dal punto di vista software, il problema comincia al livello del sistema operativo che è il punto di partenza dell’intera sequenza. Windows 10 ha problemi ricorrenti nonostante l’ultimo aggiornamento, e di solito riuscire a far funzionare l’HDR è come un salto nel vuoto. Anche i giochi programmati con standard HDR sono limitati ed alcuni di essi usano addirittura standard diversi. Questo problema diventa sempre più rilevante rispetto alle complicanze hardware man mano che la popolarità dell’HDR aumenta.

Quali sono gli standard HDR?

monitor HDRCi sono in tutto cinque standard HDR sul mercato che vanno a rendere ancora più caotica la scena. Questa guerra per il formato ricorda i giorni dei VHS contro Betamax che, alla fine, causò lo spreco di molti soldi da parte dei clienti che acquistarono dell’hardware incompatibile con i nastri. Comunque, per i produttori, dovrebbe essere abbastanza semplice creare un dispositivo in grado di funzionare con tutti gli standard, visto che è il loro lavoro, giusto?

Dolby Vision

monitor HDRDolby Vision è lo standard di fascia alta dei cinque ma i suoi requisiti impressionanti e l’hardware esclusivo necessario rendono l’adozione più lenta e meno accessibile. I requisiti di Dolby Vision sono veramente alle stelle, dal momento che serve un rapporto di contrasto di 200000:1, una luminosità di 4000nits associata ad una profondità del colore di 12-bit e ad una copertura totale dello spazio colore Rec.2020. Dolby Vison usa anche metadati dinamici per migliorare il colore di ogni fotogramma, diversamente dagli altri standard che si avvalgono esclusivamente di metadati statici.

Siamo d’accordo sul fatto che le richieste di Dolby Vision siano altissime, ma la compagnia vuole solo il meglio per l’HDR. Il problema principale, però, è che i monitor avranno problemi nel soddisfare i requisiti di Dolby Vision. Esso è l’equivalente del G-Sync vista la sua tendenza ad apportare miglioramenti al costo di una grande spesa.

HDR10 e HDR10+

monitor HDRHDR10 è lo standard più popolare fra quelli presenti nella lista dato che è uno standard “open” con requisiti ragionevoli come il colore a 10-bit e i 1000nits di luminosità. Questo formato è supportato da compagnie quali Sony per la PS4 Pro e Microsoft per la Xbox One S, mentre altre compagnie quali Samsung e Amazon stanno spingendo fortemente per questo standard e i suoi miglioramenti dal momento che è facilmente adottabile da produttori e utenti.

In aggiunta a ciò, è presente sul mercato HDR10+, che è una versione migliorata del precedente che utilizza metadati dinamici al posto di dati statici applicati come un filtro all’inizio dei video. HDR10 ha dei problemi quando si riproducono dei fotogrammi differenti in luminosità rispetto al fotogramma originale, andando a riprodurre un’immagine “sciacquata” o tenebrosa. HDR10+ e la sua applicazione dinamica dei metadati sono la risposta alle affermazioni fatte dai produttori di Dolby Vision che ritengono il loro prodotto essere estremamente superiore.

HLG (Hybrid Log Gamma)

monitor HDRDiversamente dai primi tre, ci sono poche informazioni riguardo a HLG dato che è uno standard relativamente nuovo che è ancora in sviluppo. I suoi produttori sono BBC e NHK, i quali hanno pensato ad un formato per video live e film. Differisce da Dolby Vision dal momento che aggiunge i metadati “al volo” senza pre-codificarli, il che garantisce la compatibilità con il feedback in tempo reale e con l’hardware dei dispositivi compatibili.

HLG è lontano dal diventare la scelta principale, anche se è interessante notare che è retrocompatibile con immagini SDR nel caso in cui il display non dovesse supportarle a pieno. Solamente questo fatto dovrebbe rendere HLG più allettante per programmatori e produttori, rendendo più semplice la compatibilità e consentendo di sviluppare moltissime funzionalità.

HDR avanzato

monitor HDRCome HLG, Advanced HDR di Technicolor è ancora in fase di sviluppo ed è il meno promettente dei cinque. Si sa poco riguardo a questo standard anche se è pensato per trasmettere in diretta e convertire le immagini da SDR a HDR. Esso è stato inoltre progettato per essere universale e compatibile con diversi dispositivi e media, il che assicura il supporto da parte dei produttori di monitor e TV.

Qual è il lato maggiormente negativo dei monitor HDR nel gaming?

Al momento, se hai una voglia matta di utilizzare un monitor HDR per giocare, l’unico modo è spendere l’equivalente di un braccio e di una gamba in denaro in prodotti come il Dell UP2718Q. Questo è uno dei pochi monitor equipaggiati con hardware sufficientemente performante da implementare l’HDR naturalmente. Comunque, ci sono dei lati negativi come la latenza e le funzionalità da gioco limitate, che non sono però inaspettate dal momento che questo modello è progettato per applicazioni professionali.

monitor HDRCome te, stiamo aspettando prodotti come l’Asus PF27UQ e l’Acer X27 che rivoluzioneranno il mercato con i loro schermi 4K a 144Hz migliorati con una retroilluminazione FALD per un vero output HDR. La cattiva notizia è che questi prodotti sono rimandati al Q1 del prossimo anno in seguito ad alcuni ritardi nella produzione del pannello e nel perfezionare le funzionalità. Ciò va bene per noi poichè siamo sicuri che nessuno abbia intenzione di spendere $2000 per un prodotto non performante.

Vale anche la pena ricordare prima di procedere con l’acquisto che la compatibilità non è ancora stata ben definita, e sarebbe difficile trovare un gioco programmato appositamente per l’HDR. Anche se giochi come Mass Effect Andromeda hanno recentemente introdotto il supporto a Dolby Vision, non ci sono monitor HDR per display OLED di fascia alta in grado di utilizzare le funzionalità aggiuntive.

monitor HDRCome alternativa, puoi optare per una TV se hai una console come la PS4 Pro o un PC abbastanza potente da supportare il gaming in 4K a 60Hz. Un esempio sono i prodotti LG della serie C6 o C7 che sono stati aggiornati con una patch che consente di ridurre l’input lag a 21ms, rendendo così il monitor adatto al gaming casalingo. Questi prodotti costano più del Dell UP2718Q, ma sono più grandi e sono OLED, un sogno per noi appassionati di monitor.

Pensieri sui monitor HDR per giocare

È doloroso per noi affermare che non vale la pena spendere una barca di soldi per un monitor da gioco HDR per colpa del caos generato dalla fiorente richiesta e dalla pazza corsa intrapresa dai produttori per soddisfarla. È anche contro il nostro volere consigliare una TV piuttosto che un display PC, ma ci sono buone probabilità che tu possa goderti meglio tale soluzione. Il miscuglio di funzionalità offerto dai produttori per cercare di riprodurre un finto HDR non sta poi aiutando, dal momento che invece di migliorare la compatibilità si sta solo generando confusione.

C’è però anche un aspetto positivo, questi tentativi porteranno alla fine ad un labor limae che renderà i monitor HDR la scelta principale. La strada è tortuosa e piena di blocchi, ma alla fine il mercato, i produttori e i programmatori collaboreranno. Consigliamo quindi di tener duro nonostante i frustranti ritardi, dato che sempre più monitor HDR arriveranno a breve.

Leggi di più:
Miglior Monitor PC per Fotografia
Migliori monitor 4K per Mac
Miglior Monitor PC

About mavis

Check Also

Il Miglior Antivirus 2019 per PC Windows 10, Windows 7 et 8

Perché hai bisogno di un miglior antivirus e perché dovresti usarlo? A meno che non …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *